Denise Pipitone, arriva la decisione definitiva e clamorosa di Piera Maggio

Non c’è più pace intorno al caso riguardante la scomparsa di Denise Pipitone, curata in prima persona dalla madre, alla disperata ricerca della figlia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Euforia (@euforiaofficialpage)

Altre clamorose verità e ipotesi allo stesso tempo si sono succedute in questi giorni a fronte di un mistero che ogni giorno si colora sempre più di “giallo”.

Parliamo indiscutibilmente del caso sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina smarrita dalla famiglia di Mazara Del Vallo, lo scorso 2004. Diversi programmi tv da “Storie Italiane” a “Chi L’Ha Visto” si son fatti carico delle responsabilità per mettere fine alla triste vicenda che ha sottratto l’allora piccola, dalle braccia della madre, Piera Maggio.

Quest’ultima non si è mai data per vinta in questi anni e ha sempre cercato la strada della verità, chiedendo ausilio alle reti nazionali, pur di ritrovare Denise.

Tra i programmi tv, alla ribalta sul caso Pipitone c’è anche “Quarto Grado“, la trasmissione diretta da Gianluigi Nuzzi, nei confronti della quale, ultimamente, Piera Maggio ha utilizzato un metro durissimo di valutazione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–> Si è svegliata dopo 40 giorni di coma e ha chiesto di suo figlio. La tragica notizia

Caso Pipitone, Piera Maggio ci va giù pesante sulla trasmissione: ecco le sue parole

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da IL CAFFEUCCIO🧿 (@_ilcaffeuccio_)

Leggi anche —> Terribile incidente sulla statale: perde la vita giovane idraulico

La bambina smarrita lo scorso 2004 da Mazara Del Vallo sembra non avere più pace oltre che soluzioni concrete sul ritrovamento.

La madre di Denise Pipitone, Piera Maggio ha dovuto assorbire diverse delusioni negli ultimi mesi, riguardanti ipotesi rivelatesi errate sulla presunta identità della figlia (oggi ventenne) scomparsa.

Alcuni addetti, tacciati come testimoni della sopravvivenza di Denise mantengono ancora accesa la fiammella di speranza per i genitori della ragazza. La situazione però sembra imboccare una strada senza uscita, ogni volta che si affronta il delicato argomento.

Nelle ultime puntate, la trasmissione “Quarto Grado“, condotta da Gianluigi Nuzzi ha fatto imbestialire Piera Maggio, a causa di alcune frasi ritenute gratuite e offensive nei confronti di un caso già spinoso da risolvere.

Il principale colpevole che ha portato Piera a diffidare il palinsesto televisivo dal trattare gli argomenti legati alla vicenda dello smarrimento della figlia, secondo le parole della diretta interessata è stato l’opinionista in studio, Carmelo Abbate.

Il genitore ha utilizzato il profilo Facebook per gettare veleno sulla trasmissione e favorire le operazioni di querela, a causa di atteggiamenti riluttanti reiterati, che non giovano affatto all’animo già turbato di un genitore che soffre da tanto tempo l’assenza della figlia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Notizie Audaci (@notizieaudaci)

La madre di Denise aveva già ammonito qualche giorno fa, tramite sms, il conduttore di Quarto Grado, meravigliata dal mancato rimprovero nei riguardi di Abbate. Ora la signora Maggio è passata alle maniere forti! Come finirà questa triste vicenda, in un contesto già di difficile gestione?