“I wanna be your slave”, il significato del brano da record dei Maneskin

Inarrestabili i Maneskin che continuano a macinare record, questa volta con il brano “I wanna be your slave”. Scopriamo il suo significato

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Con “Zitti e buoni“, brano vincitore dell’Eurovision Song Contest, il pubblico estero è rimasto piacevolmente colpito dai Maneskin tanto da voler ascoltare la loro intera discografica. Il loro ultimo album, “Teatro d’Ira Vol I“, ha raggiunto la Top 10 degli album più ascoltati al mondo su Spotify e continua a macinare vendite e stream.

Nelle ultime settimane proprio un brano contenuto in questo progetto discografico sta riscuotendo un notevole successo. Si tratta di “I wanna be your slave” che questa settimana ha raggiunto il settimo posto della classifica inglese dei singoli più venduti. Mai nessun artista italiano prima d’ora era riuscito a raggiungere una posizione così alta in Inghilterra.

Il significato di I wanna be your slave, il brano da record dei Maneskin

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Non si tratta di un singolo ufficiale, eppure potrebbe sembrare così. L’attenzione rivolta a “I wanna be your slave” e il successo che sta riscuotendo sulle piattaforme digitali ne è una prova. Il testo interamente scritto e cantato in inglese ha aiutato la sua scalata nelle classifiche internazionali e ora tutti sembrano non poterne avere più abbastanza.

LEGGI ANCHE -> Fedez nei guai, il video della sua hit estiva rischia il ritiro? Pesanti accuse

Una canzone che i Maneskin hanno scritto proprio durante un soggiorno a Londra e al suo interno la band ha voluto riproporre proprio “l’anima da club inglese“. In un perfetto incontro tra dance e rock Damiano David, Victoria De Angelis, Ethan Torchio e Thomas Raggi hanno dato vita a un brano che affronta il tema della sessualità. Nel testo si ripetono una serie di antitesi: “Voglio essere un bravo ragazzo / Voglio essere un gangster […] / Voglio essere un campione / Voglio essere un perdente […] / Voglio essere il tuo peccato / Voglio essere il tuo predicatore“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> La classifica FIMI dei singoli ha un nuovo numero uno: chi ha declassato “Malibù”

Una scelta ben precisa la loro, ovvero quella di rappresentare la sessualità nelle sue numerose sfaccettature. “L’antinomia che vive in tutti noi e ci rende umani, imperfetti, peccatori e bisognosi di redenzione“, spiega il gruppo. “I wanna be your slave” presenta uno dei tanti volti musicali dei Maneskin e della loro personalità artistica. Una delle tracce che il pubblico aspira maggiormente ad ascoltare live durante i concerti della band.

LEGGI ANCHE -> “Temptation Island”, il cast è al completo: chi sono le ultime due coppie

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Per i Maneskin è davvero un periodo d’oro e il loro percorso sembra essere tutto in salita. Al momento il gruppo sta girando l’Europa, dove sta promuovendo la propria musica dinnanzi ai nuovi fan acquisiti.