Attaccato da un orso bruno in un parco: muore ragazzo di 16 anni

In un parco in Russia, un ragazzo di 16 anni, che lavorava come guida per un gruppo di turisti, è stato attaccato e ucciso da un orso bruno.

Orso
(Getty Images)

Un ragazzo di soli 16 anni, che si trovava in un parco, è stato assalito e ucciso da un orso bruno. Due uomini sono andati alla ricerca dell’adolescente e, arrivando sul posto, sono stati aggrediti dall’animale. Uno di loro è riuscito a pugnalare con un temperino l’orso al collo e poi ha finto di essere morto. L’altro, invece, è fuggito lanciando l’allarme. Giunti sul posto i soccorsi, non hanno potuto far nulla per il 16enne, il cui corpo è stato trovato dilaniato. Gli ispettori del parco hanno poi rintracciato l’animale che è stato abbattuto.

Russia, tragedia in un parco: orso bruno aggredisce e uccide un ragazzo di soli 16 anni

Agghiacciante quanto accaduto lunedì mattina, 21 giugno, presso l’Ergaki National Park sui monti Saiani, in Russia. Un ragazzo di 16 anni, che lavorava come guida per un gruppo vacanze, è stato sbranato da un orso che lo aggredito ferocemente.

Ambulanza
Ambulanza (Jimmy R – Adobe Stock)

Due turisti, scrive la redazione del Daily Mail, preoccupati per l’adolescente sono corsi a cercarlo, ma si sono imbattuti nell’animale che li ha assaliti. Uno dei due è riuscito a pugnalare ripetutamente con un temperino l’orso e si è finto morto per evitare ulteriori conseguenze, mentre l’altro è corso in cerca di aiuto.

Leggi anche —> Tragico incidente stradale: morte quattro donne

Dopo l’allarme, sul posto sono arrivati gli ispettori del parco ed i soccorsi che hanno rinvenuto il corpo dilaniato del giovane accanto all’orso ferito. Quest’ultimo ha provato ad aggredire anche gli ispettori che lo hanno ferito, ma è riuscito comunque a scappare. Purtroppo per il 16enne non c’è stato nulla da fare. Ferito non gravemente il turista che ha riportato graffi e contusioni.

Leggi anche —> Donna tortura e uccide la sua cameriera: 30 anni di carcere

Gli ispettori, considerata l’aggressività dell’animale lo hanno cercato e dopo averlo trovato, al mattino successivo, lo hanno abbattuto mentre provava ad attaccarli nuovamente.

Bosco
(Getty Images)

In merito ai fatti, il direttore del parco nazionale Igor Gryazin, ha spiegato, come riporta il Daily Mail, che la vittima avrebbe imboccato una scorciatoia, decisione che lo ha esposto al pericolo. Inoltre, secondo le autorità, l’aggressività degli orsi sarebbe causata dal freddo prolungato di quest’anno che gli impedisce di nutrirsi adeguatamente.