Michael Jackson: cosa non sappiamo sulla morte del cantante

Dopo anni dalla morte di Michael Jackson spuntano alcuni retroscena sul tragico evento, alcuni particolari lasciano pensare

Michael Jackson accadde oggi 13 giugno
Michael Jackson  (Instagram)

Sono passati dodici anni da quando la televisione annunciò la morte di Michael Jackson, era il 25 giugno 2009. Lacrime e dolore da parte dei fan che hanno adorato la sua musica e ammirato la sua persona.

Un artista a trecentosessanta gradi, non solo cantante ma anche ballerino che ha fatto della sua passione un capolavoro. Sulla sua morte sono girate tante voci e ancora oggi non mancano rumors e particolari che spuntano fuori piano piano. A quanto pare ci sono molte cose rimaste nascoste riguardo al tragico evento.

GUARDA QUI>>>Euro 2020. Roberto Mancini, spunta il flirt famoso: “A letto? Di una dolcezza incredibile”

Michael Jackson: ancora dubbi sulla morte

Michael Jackson
Michael Jackson sul palco (Getty Images)

GUARDA QUI>>>“Ballando con le stelle”, ha vinto la settima edizione: oggi è così – FOTO

Il 25 giugno 2009 è stato ritrovato il corpo senza vita del re del Pop nella casa al 100 North Carolwood Drive di Hombly Hills. Secondo alcune ipotesi, al cantante era stata fatta un’anestesia dal dottore Conrad Murray, visto che soffriva di insonnia cronica.

Ma circa dieci minuti dopo Michael Jackson ebbe una crisi respiratoria e per lui arrivò la morte che spiazzò tutti, in particolare la sua famiglia. La figlia, infatti, ancora oggi ha dei dubbi al riguardo e in un’intervista per il giornale Rolling Stones ha affermato di voler lavorare a fondo per scoprire la verità e fare giustizia.

Secondo il web anche per la star del pop ci sarebbero delle teorie complottistiche nascoste dietro alla morte. Secondo alcuni, infatti, l’uomo sarebbe ancora vivo e si sarebbe soltanto ritirato a vita privata lontano dai media e riflettori.

Uno yotuber avrebbe addirittura visto Michael Jackson in una foto della figlia Paris pubblicata qualche tempo fa su Instagram.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 𝚙𝚔 (@parisjackson)

Il cantante non sarebbe l’unico legato alle teorie complottistiche, sono molti i vip che dopo la morte vengono richiamati in vita attraverso dicerie e ipotesi. Tra questi Elvis Priesley, Marilyn Monroe e Lady Diana. Dietro alla morte di ognuno si nasconde una storia, un evento che lascia pensare e incuriosisce sempre di più il web.