Ragazzo scomparso da due giorni: si concludono tragicamente le ricerche

Si sono concluse tragicamente le ricerche di Nicola Molinaro, il giovane di 26 anni scomparso dalla provincia di Cosenza qualche giorno fa.

Spiaggia
(4lb – Pixabay)

Drammatico epilogo nelle ricerche di Nicola Molinaro, il ragazzo di 26 anni scomparso da due giorni da Fiumefreddo Bruzio, in provincia di Cosenza. Il giovane, che a breve si sarebbe dovuto laureare, è stato trovato senza vita questa mattina sulla spiaggia di Longobardi. Sul posto, dopo la segnalazione di un passante, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno recuperato il cadavere ed i carabinieri per gli accertamenti di rito. Non è chiaro come il ragazzo abbia perso la vita: la Procura ha disposto l’autopsia.

Cosenza, trovato il corpo di Nicola Molinaro: era scomparso da giorni

Una vita spezzata nel fiore degli anni quella di Nicola Molinaro, un giovane 26enne prossimo alla Laurea, il cui corpo è stato rinvenuto privo di vita nei pressi della spiaggia di Longobardi a Fiumefreddo Bruzio (Cosenza).

Vigili del Fuoco
(vincenzo evangelista – Adobe Stock)

Leggi anche —> Travolto da un’auto mentre getta l’immondizia: uomo muore a pochi metri da casa

 Ad effettuare la tragica scoperta, riferisce il Quotidiano di Calabria, un passante che si trovava a passeggiare stamane, venerdì 25 giugno, sul lungomare. Immediata la chiamata ai soccorsi: sul luogo del ritrovamento del corpo anche i Vigili del Fuoco. Nicola Molinaro, era sparito lo scorso 23 giugno. Alla famiglia aveva detto che sarebbe uscito per andare al mare, ma da lì non avrebbe più fatto ritorno. Le sue ricerche sono state attivate immediatamente, i parenti hanno, infatti, subito sporto denuncia di scomparsa non vedendo il ragazzo rincasare. Cosa è accaduto al 26enne? Attraverso l’esame autoptico disposto dalla Procura sarà possibile risalire alle cause del decesso. I suoi oggetti personali sono stati trovati sulla spiaggia di Fiumefreddo Bruzio.

Leggi anche —> Colto da un malore in bici: muore giovane bracciante

Da parte degli inquirenti, per il momento, non è stata rilasciata alcuna dichiarazione circa le possibili piste che verranno seguite. Comprensibile, bisognerà prima attendere i risultati dell’autopsia. Potrebbe essere stato colto da un malore? Nulla è escluso. Secondo quanto riportato dal Quotidiano di Calabria, però, pare potrebbe essersi trattato di un gesto estremo compiuto dal ragazzo.

Spiaggia mare
(Melk Hagelslag – Pixabay)

Nicola Molinaro si sarebbe dovuto laureare a breve. La famiglia si è raccolta nel proprio dolore circondata dall’affetto di amici e parenti che si sono stretti a lei.