Si tuffa in acqua e non torna più a riva: uomo ritrovato senza vita in mare

Un uomo di 42 anni è morto nel pomeriggio di ieri mentre faceva il bagno in mare agli scogli dell’Accademia, spiaggia di Livorno.

Mare
(Public Co – Pixabay)

Aveva 42 anni, l’uomo deceduto nel pomeriggio di ieri mentre faceva un bagno a Livorno agli scogli dell’Accademia. Alcuni amici del 42enne, non vedendolo tornare a riva, hanno lanciato l’allarme chiamando i soccorsi. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e gli uomini della Capitaneria di Porto che, dopo circa un’ora e mezza hanno individuato e recuperato il corpo dell’uomo, di cui è stato possibile solo constatarne il decesso. Dai primi riscontri pare che il 42enne possa essere stato colto da un malore mentre nuotava.

Livorno, tragedia agli scogli dell’Accademia: 42enne muore mentre fa il bagno in mare

Si sarebbe sentito male mentre nuotava nelle acque degli scogli dell’Accademia, spiaggia molto frequentata di Livorno. È morto così nel pomeriggio di ieri, sabato 26 giugno, Marco Villano, un 42enne livornese.

Vigili del Fuoco
Vigili del fuoco (fotografiche.eu – AdobeStock)

Villano, secondo quanto riporta la redazione de Il Tirreno, era con alcuni conoscenti sulla spiaggetta quando avrebbe deciso di fare un bagno. Poco dopo, gli amici non vedendolo tornare, hanno lanciato l’allarme.

Leggi anche —> Due sorelle muoiono a distanza di poche ore l’una dall’altra: il motivo agghiacciante

Sul posto, si sono precipitati la Capitaneria di Porto ed i vigili del fuoco che hanno avviato le ricerche per individuare il 42enne. Circa un’ora e mezza dopo, i soccorritori lo hanno rinvenuto ad una settantina di metri dalla spiaggia e lo hanno portato a riva, dove ogni manovra di rianimazione è risultata vana ed è stato constatato il decesso.

Leggi anche —> Gita con il parapendio si trasforma in tragedia: schianto fatale

Dai primi riscontri, scrive Il Tirreno, pare che l’uomo possa essere stato colto da un improvviso malore mentre nuotava, circostanza che gli avrebbe impedito di tornare a riva. Quella di un malore fatale è al momento un’ipotesi che dovrà trovare riscontro dagli accertamenti delle autorità sanitarie.

Spiaggia
(4lb – Pixabay)

Gli uomini della Capitaneria di Porto hanno raccolto le testimonianze dei presenti che potranno essere utili per ricostruire nel dettaglio quanto accaduto nel pomeriggio di ieri.