Mascherine all’aperto, finalmente la decisione del CTS: cosa cambia da domani

Da domani, lunedì 28 giugno, sarà abolito l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto, ma rimarranno in vigore alcune regole: tutto quello che c’è da sapere.

Mascherine
(Getty Images)

La tanto attesa decisione sulle mascherine all’aperto in zona bianca è finalmente giunta. Da domani, lunedì 28 giugno, sarà abolito l’obbligo di indossarle quando ci si trova all’esterno. Una decisione, però, che va letta nella sua interezza senza dimenticare che a rimanere in vigore saranno altre piccole regole.

Le indicazioni fornite dal Comitato Tecnico Scientifico sono come sempre precise e puntuali ed invitano alla prudenza.

Mascherine all’aperto, abolito l’obbligo di utilizzo: le nuove regole

Il Ministero della Salute, tramite una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito ha reso noto che da domani, in zona bianca, entrerà in vigore l’ordinanza n.148 del 23 giugno 2021, con la quale è abolito l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto.

Obbligo mascherina scuola
(Getty Images)

Leggi anche —> Covid-19, viaggi in aereo: le regole da rispettare secondo le nuove linee guida

Un’indicazione che sia accompagna ad una specifica: “sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”. La decisione, dopo settimane di disquisizioni, è finalmente giunta. L’utilizzo del dispositivo di prevenzione individuale resta, però, consigliato ai soggetti estremamente vulnerabili e obbligatorio in caso di assembramenti.

A dirimere la questione, dunque, il Comitato Tecnico Scientifico che in persona di Silvio Brusaferro ha fatto sapere le mascherine restano il principale strumento per ridurre i contagi e la circolazione del SarsCov2. A consentire, però, l’apertura di certo il quadro epidemiologico e l’incidenza dei casi giunti a 50 ogni 100mila abitanti nell’ultima settimana. Un miglioramento che ha consentito la collocazione dell’intero Paese in zona bianca. Al novero, lo si ricorda, mancava soltanto la Valle d’Aosta.

Proprio per tale ragione, è stato possibile disporre che quantomeno all’aperto la popolazione sarà dispensata dall’utilizzo del DPI, a meno che ovviamente non ricorrano situazioni di rischio come ad esempio assembramenti. Proprio in virtù di ciò resta l’obbligo di portare sempre con sé la mascherina.

Leggi anche —> Covid-19, monitoraggio Iss: emergono dati confortanti

Raccomandato l’utilizzo, invece, ai soggetti altamente vulnerabili o affetti da immunodepressione. Rimarrà obbligatorio indossare il dispositivo all’interno degli ambienti sanitari come anche sui mezzi pubblici.

Assodato, quindi, che in zona bianca almeno all’aperto è decaduto l’obbligo, resta invece quando ci si reca all’interno delle attività di ristorazione. Sarà possibile toglierla solo quando si consuma o si è seduti al tavolo.

U-Mask, scatta la denuncia di Striscia la Notizia: “Filtrano meno di….”
Mascherine (Foto di Wilfried Pohnke da Pixabay)

Quando si frequentano aree condivise come ingresso o bagni, o ancora per pagare il conto andrà indossata.