Operai tentano di costruire la piscina con l’esplosivo

Ad allarmare la polizia locale sono stati i vicini di casa, preoccupati dalle tanto rumorose quanto pericolose detonazioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da France 🇫🇷 (@ihome.france)

Scavare con una pala? Troppo facile per alcuni operai di Nizza. I lavoratori hanno difatti optato per un’alternativa più originale, tentando di costruire una piscina con l’utilizzo di esplosivi pesanti. Un metodo tanto rumoroso quanto pericoloso, che ha presto seminato il panico in tutta Avenue du Cap-de-Nice. Allertati dalle esplosioni, i vicini della villa fragorosa hanno immediatamente allarmato la polizia. Accorsa sul posto, la squadra di gendarmeria ha trovato l’abitazione vuota: gli operai erano già fuggiti. Assente durante i lavori, il proprietario della villa ha ammesso di essere a conoscenza del procedimento utilizzato: la zona è stata transennata fino a lunedì (28 giugno) per garantire al meglio il lavoro di intervento degli sminatori.

NON PERDERTI ANCHE >>> Due paracadutisti muoiono prima del lancio dall’aereo

Il pronto intervento dei vigili del fuoco e degli sminatori

Polizia francese
Polizia francese (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Violenta esplosione per fuga di gas: almeno 7 morti e 400 feriti

Gli abitanti del quartiere situato intorno all’Avenue du Cap-deNice, hanno trascorso un insolito sabato pomeriggio. A riferirlo sono i quotidiani francesi, la cui fonte riporta che “domenica 27 giugno, la polizia di Nizza è stata costretta a chiudere il perimetro di una villa“, per agevolare l’intervento dei vigili del fuoco e degli sminatori. La ragione? Una piscina in fabbricazione, la cui costruzione era stata progettata mediante l’utilizzo di pericolosissimo esplosivo. La villa è stata isolata e, secondo i primi elementi dell’indagine, la polizia ha precisato che i dispositivi utilizzati erano cartucce a fermentazione termica implementate in stoppini nel terreno: una volta collegato ad un meccanismo di sparo, il materiale in questione ha gli stessi effetti della dinamite.

Secondo quanto riporta il notiziario Nice Matin, il responsabile si è in seguito presentato alla stazione di polizia in serata. L’accusato è un artigiano, entrato nel cantiere della villa per aiutare l’amico operaio nella costruzione della piscina. “Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ma l’evento poteva tramutarsi in una vera tragedia.” – ha testimoniato un residente al media locale Nice Matin, precisando che diversi “sassi, alcuni dei quali delle dimensioni di una sfera da boccia, sono stati lanciati nel giardino dei vicini” al momento dell’esplosione.

Il caso è stato affidato alla polizia di Nizza, la cui squadra ha annunciato l’avvio all’inchiesta per pericolo contro l’incolumità pubblica.

Fonte Nice Matin