Agguato in strada: ragazzo di 21 anni ucciso con un colpo d’arma da fuoco

Un ragazzo di 21 anni è stato ucciso durante la scorsa notte a Taranto con un colpo d’arma da fuoco in un agguato consumatosi in strada.

Polizia
(Getty Images)

Orrore nella serata di ieri a Taranto, dove un ragazzo di soli 21 anni è stato assassinato con un colpo d’arma da fuoco. Il giovane si trovava in strada quando qualcuno avrebbe sparato con una pistola cinque colpi, uno dei quali ha raggiunto la vittima al petto. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 con a bordo i soccorsi che hanno trasportato il 21enne in ospedale, dove purtroppo poco dopo il suo cuore ha smesso di battere.

Le indagini sono ora condotte dalla Squadra Mobile che sta ricostruendo i contorni della vicenda ed ha avviato la caccia ai responsabili.

Taranto, agguato in strada nella notte: ragazzo di 21 anni ucciso con un colpo d’arma da fuoco

Durante la scorsa notte, tra lunedì 28 e martedì 29 giugno,  un ragazzo di 21 anni, Alessio Serra, è stato ucciso in un agguato in strada a Taranto.

Ambulanza
Ambulanza (Maksim Shebeko – Adobe Stock)

La vittima, secondo quanto scrivono i quotidiani locali e la redazione dell’agenzia Ansa, era in via Capecelatro, all’incrocio con via Liside, quando qualcuno avrebbe aperto il fuoco con una pistola. Sarebbero cinque i proiettili esplosi, ma solo uno ha raggiunto Serra ferendolo al petto e perforandogli un polmone.

Leggi anche —> Ragazza di 15 anni trovata morta in un campo: confessa l’amico

Sul luogo dell’agguato è arrivata l’equipe medica del 118 che ha trovato il ragazzo ancora vivo e, dopo le prime cure sul posto, lo ha trasportato d’urgenza presso l’ospedale Santissima Annunziata del capoluogo di provincia pugliese. Qui i medici, purtroppo non hanno potuto far nulla per salvargli la vita: il giovane è deceduto poco dopo l’arrivo al nosocomio. Diffusasi la notizia, parenti e amici della vittima sono arrivati in ospedale, dove vi sarebbero stati momenti di tensione che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

Leggi anche —> Impiegata comunale scomparsa da quasi due mesi, clamorosa svolta: indagate due figlie

Intervenuti anche gli agenti della Squadra Mobile di Taranto ed i colleghi della Scientifica che hanno proceduto agli accertamenti e avviato le indagini per rintracciare i responsabili.

Polizia Scientifica
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Gli inquirenti, scrive l’Ansa, non escludono nessuna pista dal regolamento di conti legato agli ambienti dello spaccio di droga a ragioni personali.