Caso David Rossi: la ricostruzione dei pm di Siena

Il caso di David Rossi, il responsabile della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, morto dopo essere precipitato dalla finestra della banca, ricostruito dai pm 

David Rossi: per i pm è stato suicidio
(Getty Images)

Il 6 marzo 2013 David Rossi, responsabile della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, nel palazzo di Rocca Salimbeni a Siena, cade dalla finestra del suo ufficio e muore dopo pochi minuti. A raccontare il drammatico evento, la registrazione di un video realizzata da una videocamera di sorveglianza.

Sulla vicenda emergono immediatamente dubbi rispetto all’ipotesi del suicidio: la famiglia, in primis, crede possa trattarsi piuttosto di omicidio. In questa direzione vanno alcuni elementi quali la posizione del corpo e le ferite su polsi e braccia. La caduta dell’orologio, inoltre, a mezz’ora di distanza rispetto a quella del corpo, sembrerebbe far propendere per la presenza di qualcun altro in quell’ufficio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Ragazzo precipita dal settimo piano di un palazzo e muore: indaga la polizia

David Rossi: sarebbe confermata l’ipotesi del suicidio

David Rossi: per i pm è stato suicidio
(Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terribile incidente in autostrada: morto ragazzo di 24 anni 

Il caso di David Rossi, il responsabile della comunicazione per il Monte dei Paschi di Siena, morto a seguito della caduta dalla finestra del suo ufficio di palazzo Salimbeni, è stato archiviato per ben due volte come suicidio; nonostante il ritrovamento di biglietti di addio indirizzati alla moglie molti hanno sollevato dei dubbi su questa ipotesi.

Tuttavia, stando alla ricostruzione del procuratore di Siena, Salvatore Vitello, “da accertamenti non risultano evidenze di presenze terze nella stanza di David Rossi“. I dubbi inerenti la posizione del corpo, a suo avviso, si appianano quando si pensi che la “caduta è collegata al fatto che lui con le braccia si è posizionato sulla finestra dove c’è la sbarra di ferro e si è lasciato andare, è caduto in verticale”.

Dalle perlustrazioni, inoltre, non si è rinvenuto alcun segno di aggressione o violenza che possa far pensare ad un omicidio mentre “le lesioni sul polso lasciano pensare che l’orologio sia rimasto aggrappato a qualcosa e poi si sia staccato“.

David Rossi: per i pm è stato suicidio
(Getty Images)

Le ulteriori indagini, insomma, non avrebbero portato alla scoperta di nuovi elementi che possano avvalorare ipotesi diverse rispetto a quella, già archiviata, di suicidio.