Maneskin, il brano del 2017 è il secondo più ascoltato al mondo

I Maneskin stanno vivendo un periodo d’oro dopo la partecipazione all’Eurovision e la conseguente vittoria dello stesso concorso canoro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Hanno trionfato all’ultima edizione dell’Eurovision 2021 tra le polemiche della stampa francese che li ha accusati di essersi drogati durante il concorso canoro. Accuse poi rispedite al mittente. Adesso il loro brano “Beggin” è il secondo più ascoltato al mondo su Spotify. I Maneskin stanno quindi conquistando la vetta nelle classifiche di Paesi con una grande storia musicale come il Regno Unito e gli Stati Uniti ma non solo. I quattro membri della band, Damiano, Ethan, Victoria e Thomas sono anche al secondo posto della top 200 sempre su Spotify con la canzone contenuta nell’EP “Chosen“, una cover dei Four Seasons. Sono al di sotto solo del singolo “Good 4 U” di Olivia Rodrigo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Maneskin, tutto sul manager della band: “Ecco la verità”

Maneskin, la scalata alle classifiche mondiali

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Maneskin, Damiano spiazza tutti: il gesto in diretta tv fa tremare il palco – VIDEO

Nella classifica mondiale della settimana, il brano contenuto nell’EP “Chosen” è in sesta posizione ed è a un posto più alto rispetto a “I wanna be your slave“, che ha scalato la Top 10 negli USA. Inoltre questa canzone è undicesima e se la gioca con artisti internazionali molto importanti come Bad Bunny, Ed Sheeran, Dua Lipa, Doja Cat, BTS e Lil Nas X. I brani “Zitti e buoni” (il successo portato al Festival di Sanremo di quest’anno e con cui i Maneskin hanno vinto anche l’Eurovision 2021) e “Slave” hanno raggiunto oltre i 100 milioni di ascoltatori. A “Beggin” non manca molto per raggiungere questi livelli e negli ultimi tempi sta avendo una marcia in più grazie anche a TikTok.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Ultimamente i Maneskin oltre a finire su giornali come il “New York Times” e “The Guardian“, sono stati intervistati da una rivista inglese di lunga storia, chiamata “Clash“. e a proposito delle accuse di fare uso di droghe hanno dichiarato: “Ci sono stereotipi sui ragazzi rock che si drogano, si ubriacano e fanno sesso tutto il giorno, ma in realtà non è così. Siamo quattro ragazzi normali che si impegnano molto in ciò che amano fare. È stato imbarazzante e ridicolo ma, ehi, sappiamo che fa parte del gioco, quindi giochiamo“.