Amadeus presenta il nuovo programma: “Il mio sogno riparte all’Arena di Verona”

Ieri si è tenuta la conferenza stampa per il nuovo programma di Amadeus, Arena 60-70-80: nel monumento veronese che il mondo ci invidia, tornerà a suonare la musica che ha segnato tre generazioni e anche di più

amadeus
Amadeus a Sanremo 2021 (Getty Images)

Ieri sono state aperte le prevendite delle due serate evento che vedranno Amadeus come conduttore, il 12 e il 14 settembre all’Arena di Verona. Saranno poi trasmesse su Rai Uno ad ottobre con il titolo: “Arena 60-70-80” e, nel caso non fosse chiaro, tre generazioni di musica suoneranno in uno dei monumenti più belli del mondo. Dopo un anno e mezzo di pandemia che ci ha visti costretti chiusi in casa e a rinunciare ad eventi come questi, il conduttore spera che la magia dell’Arena possa essere un segnale forte di ripartenza e di una gioia ritrovata che sembrava oramai essere perduta per sempre. Alla conferenza stampa che si è tenuta ieri proprio nella città che ospiterà l’evento, Amadeus ha raccontato un po’ le sue emozioni.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE –> “Maschile Singolare” racconta l’indipendenza e l’importanza dell’amore (per se stessi)

Amadeus presenta Arena 60-70-80: “Torno dove tutto è cominciato”

Amadeus
Il noto conduttore Amadeus (Getty Images)

Sono sinceramente emozionato” ha esordito così il conduttore, dopo aver accolto i complimenti del direttore e del vicedirettore Rai presenti alla conferenza. “Saranno due serate di gioia davvero importanti a livello emotivo, per me. Sono arrivato a Verona quando avevo 6 anni e ci sono rimasto fino a che non mi sono trasferito a Milano quando ne avevo venti: lì sono andato a scuola, ho fatto tutto, la mia intera avventura è partita da Verona. Il mio sogno era collegato a questo monumento che il mondo ci invidia. Davanti all’Arena ho firmato il mio primo autografo, quando tanti anni fa ero solo un ragazzino e ci sono stato per intervistare i Pooh” ha raccontato, lasciandosi andare alla nostalgia di un tempo ormai lontano. E ora, dopo tutti questi anni, sarà al timone di un progetto così importante proprio lì.

Tornando a parlare delle due serate evento, ci ha svelato un po’ quello che ci aspetta: “Sarà un po’ come riportare gli artisti originali laddove sono stati resi celebri“. Infatti, lì verranno cantate tutte le canzoni di quei tre decenni che sono già passate per l’Arena molto tempo fa. E, per quanto riguarda gli ospiti, ci ha svelato già qualche nome: “Ovviamente molte delle trattative sono in corso: però posso confermarvi che ci saranno gli Europe, Loredana Bertè, Gazebo, Patty Pravo, Raf e Umberto Tozzi.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE –> Sangiovanni a Verissimo: si racconta: “Io? Sono sempre stato diverso”

Amadeus
Il conduttore televisivo Amadeus (Getty Images)

Oltre agli ospiti presenti, sarà interessante anche assistere agli interpreti che canteranno brani celebri” ha concluso. “Lì ho ascoltato canzoni che hanno fatto tremare l’Arena, talmente tanto che pensavo sarebbe crollata. Sarà davvero emozionante riportarle in vita, soprattutto dopo questo anno difficile che abbiamo vissuto“.