Confessa ai genitori un segreto. La rivelazione è molto toccante

Ha confessato ai suoi genitori un segreto, nessuno l’avrebbe mai detto però certe volte capita. Tu come avresti reagito? 

Ascolti tv 11 febbraio
(Getty Images)

La storia che stiamo per raccontarvi è stata rivelata da una ragazza su Reddit, non sappiamo il nome della ragazza in quanto nel suo racconto è rimasta anonima, però sappiamo che è cinese.

Delle volte la vita ci mette di fronte a delle necessità che molto spesso rispettiamo ed accettiamo senza battere ciglio per evitare di ferire chi vogliamo bene. A volte tutto appare molto complicato e le soluzioni per la risoluzione del caso o del problema sembrano introvabili.

Protagonisti di questa storia sono la ragazza cinese e suo fratello disabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Raffaella Fico, ogni riccio un capriccio. La FOTO sensuale che fa palpitare

La ragazza ha confessato ai suoi genitori qualcosa di inaspettato

disabile
Disabile (Foto di Steve Buissinne da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Orietta Berti, quando l’epoca era diversa. Che schianto, non l’avete mai vista così

La ragazza anonima che per comodità chiameremo Anna, si è sfogata su Reddit per avere qualche consiglio sulla sua difficile situazione.

Anna ha un fratello affetto da disabilità intellettiva ed avrà bisogno di cure per il resto della sua vita, quest’assistenza è a tempo pieno ed impedirebbe ad Anna di vivere la sua di vita. Quando i genitori dei due ragazzi hanno scoperto della malattia del figlio, hanno lasciato la Cina per trasferirsi in Canada e trovare un’assistenza più adeguata alla situazione che stavano vivendo. Anna è nata in Canada e sin da subito si è scontrata con questa dura realtà da gestire.

I suoi genitori hanno riposto in lei le speranze di sopravvivenza del figlio disabile, ma Anna non è d’accordo. Dovrebbe passare tutta la sua vita ad accudire il fratello, dovrebbe trovare un marito ricco così da poter stare a casa e non lavorare, dovrebbe privarsi di troppe cose.

I genitori di Anna hanno iniziato ad indottrinarla quando aveva solo 12 anni, all’inizio non si rendeva conto di quello che le stavano chiedendo perchè fondamentalmente le esigenze di una ragazzina non sono quelle di un adolescente e di una donna.

Anna ha trovato il coraggio di confessare ai suoi genitori che non avrebbe potuto prendersi cura del fratello per una serie di ragioni, Anna non può prendersi cura del fratello perchè ha bisogno di un’assistenza specialistica costante ma allo stesso tempo si sente in colpa perchè i suoi genitori contano su di lei.

La ragazza ha confessato ai suoi genitori che si sarebbe avverato il loro più grande incubo, ovvero che il fratello sarebbe andato in una casa di cura quando sarebbero invecchiati. I genitori si sono arrabbiati moltissimo, le hanno detto cose orribili ed ora si sente una brutta persona.

Ospedale
(Cezary Paweł – Pixabay)

Il web l’ha sostenuta in ogni modo, molti hanno fatto degli esempi reali con le loro storie di vita. La maggior parte sostiene Anna, non si tratta di egoismo ma semplicemente di scelte, nessuno è nato per essere il custode di un fratello malato. Questa persona disabile starebbe meglio in una casa di cura adatta alle sue esigenze dal momento che il personale sanitario saprebbe come meglio gestirlo. Tu che idea ti sei fatto di questa storia?