Scomparsi | Florina Simion, le sue ultime parole contenute in un enigmatico messaggio

Florina Simion scomparve da Cazzago di Pianìga (Venezia) il 26 febbraio del 2016: da quel momento di lei non si ebbe più alcuna notizia.

Florina Simion
Florina Simion (screenshot Chi l’ha visto?)

Aveva solo 24 anni Florina Simion, quando scomparve da Cazzago di Pianìga (Venezia). Della collaboratrice scolastica di origini rumene, il 26 febbraio del 2016 si perse ogni traccia. Svanì nel nulla senza portare con sé le medicine che quotidianamente assumeva.

Dalla sua abitazione, gli inquirenti verificarono che a mancare era il suo smartphone dal quale poco prima delle 21 venne inviato un messaggio dal contenuto incomprensibile. Era destinato al fidanzato il quale si insospettì dell’enigmatico testo. Parole ripetute a caso, senza alcun senso logico. Provandola a chiamare, però, constatò che ormai il cellulare era spento.

Florina Simion scomparsa da Cazzago di Pianìga (Venezia) il 26 febbraio del 2016

Era una collaboratrice scolastica Florina Simion ed aveva solo 24 anni quando scomparve. Le sue ultime parole un messaggio enigmatico inviato su WhatsApp al suo fidanzato. Dopo ciò il nulla.

Messaggi Florina Simion
(Chi l’ha visto?)

Leggi anche —> Scomparsi | Luca Spoto, lo studente svanito nel nulla a soli 22 anni

Florina era una ragazza giovane dal trascorso difficile, stravolto da un utilizzo di sostanze stupefacenti e con immenso bisogno d’affetto. Viveva a Cazzago di Pianìga (Venezia) insieme alla sua famiglia e tutti la conoscevano come una giovane solare. Amava, nonostante un lieve problema alla gamba, fare lunghe passeggiate per poi sostare davanti la scuola dove lavorava.

Ed era proprio in quell’istituto che aveva conosciuto Maurizio De Grandis, collega di 30 anni più grande di lei con cui aveva trovato un’intesa speciale. Tanto da condurla a lasciare il centro di riabilitazione presso cui si era inserita, a causa dei suoi passati problemi con la droga, per “lasciarsi curare” da quell’affetto.

Purtroppo la ragazza soffriva anche di crisi epilettiche che le richiedevano l’assunzione di farmaci quotidianamente. Ma proprio quei medicinali salvavita, il giorno della scomparsa, sarebbero rimasti a casa. Una circostanza che indusse i familiari a credere che la giovane non poteva essersi allontanata volontariamente.

Florina svanì nel nulla il 26 febbraio 2016. Uscì di casa poco dopo le 19:30 e disse alla famiglia che si sarebbe recata a festeggiare il compleanno dal fidanzato, ma non fece mai più rientro. Dall’analisi dei cellulari emerse che la 24enne scambiò alcuni messaggi con De Grandis, il quale si trovava nella sua casa di Chioggia, poi chiamò un’amica con la quale rimase al telefono per alcuni minuti, prima di interrompere la conversazione con toni abbastanza bruschi, non dicendole, però, il motivo per il quale aveva necessità di staccare.

Scrive poi tramite WhatsApp un altro messaggio al fidanzato, ma lui non risponde. Floriana invia allora ad un messaggio enigmatico il quale una volta letto allertò l’uomo. De Grandis provò a chiamarla ma senza alcun esito, il cellulare poco dopo risultò spento.

Il giorno successivo, non vedendola rientrare, la famiglia si allarmò presentando denuncia di scomparsa. Venne attivata immediatamente la macchina delle ricerche e dall’esame delle celle telefoniche emerse che lo smartphone aveva agganciato una cella di Dolo a mezz’ora dalla sua uscita di casa.

Le ricerche ben presto si arenarono non arrivando mai ad un punto di svolta. Il suo fidanzato non perse le speranze e continuò strenuamente a cercarla. Nonostante la differenza di età, ribadì, che il loro era un bellissimo rapporto d’amore. La scomparsa di Florina lo aveva sconvolto e non riusciva più ad andare avanti, tanto da chiedere di essere trasferito dall’istituto dove lavoravano insieme perché ogni cosa gli ricordava lei.

Ad occuparsi del caso anche la redazione di “Chi l’ha visto?” che nonostante l’impegno profuso non è riuscita a risolvere il mistero.

Una prima svolta si sarebbe registrata quando sulla spiaggia di Albarella, nel 2019, riaffiorarono alcuni resti umani. In quel frangente numerose le famiglie che pensarono potesse trattarsi di un loro caro scomparso nella zona, anche i parenti di Isabella Noventa.

Leggi anche —> Scomparsi | Maurizio Zanda: un incasso di 8mila euro e una lettera

La madre di Florina, riporta la redazione di Fanpage, dichiarò che potesse trattarsi di sua figlia. La donna, pochi giorni prima, dopo una strenua battaglia legale, era riuscita a far dichiarare il caso della giovane come un sequestro di persona. Mutato completamente il quadro precedentemente delineatosi come allontanamento volontario.

Florina Simion
Florina Simion (screenshot Chi l’ha visto?)

Ad oggi della giovane Florina non si ha alcuna notizia. Inghiottita dal nulla nel 2016, le sue ultime parole sarebbero contenute in quel messaggio WhatsApp.