Escavatore si ribalta in un bosco: operaio di 41 anni perde la vita

Un operaio di 41 anni è morto stamane mentre lavorava in un bosco di Aimoni, frazione di Ormea (Cuneo), dopo essere stato travolto da un escavatore.

Eliambulanza
Eliambulanza (Silvano Rebai- Adobe Stock)

Un altro incidente sul lavoro in Italia ha mietuto l’ennesima vittima. È accaduto questa mattina ad Aimoni, frazione di Ormea, in provincia di Cuneo, dove un operaio di 41 anni ha perso la vita dopo essere rimasto schiacciato sotto un escavatore durante dei lavori in un bosco, dove precedentemente sorgeva un impianto sciistico. Sul posto sono arrivati gli operatori sanitari del 118 a bordo anche di un elicottero, ma per il 41enne non c’era più nulla da fare. Intervenuti, oltre ai soccorsi, i vigili del fuoco ed i carabinieri.

Cuneo, travolto da un mini escavatore: operaio di 41 anni muore mentre lavora in un bosco

Tragedia sul lavoro nella mattinata di oggi, martedì 6 luglio, a Aimoni, frazione del comune di Ormea, in provincia di Cuneo, dove un operaio è deceduto.

Operaio
(Natalia Koroshchenko-Pixabay)

La vittima è Piero Dubois, 41enne originario di Mondovì. L’operaio, che lavorava per una ditta esterna, riporta la stampa locale e la redazione de Il Secolo XIX, si trovava in un bosco, sopra l’albergo Payarin, dove vi è un vecchio impianto da sci. Per cause ancora da accertare, il 41enne è stato travolto da un mini escavatore ribaltatosi improvvisamente.

Leggi anche —> Dramma sui binari: ragazzo di 22 anni travolto e ucciso da un treno

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco e del personale sanitario del 118 che hanno avviato le operazioni di soccorso. Considerata la gravità dell’incidente è stato allertato anche l’elisoccorso. I pompieri, giunti da Torino con un’autogru, hanno estratto il corpo dell’operaio e lo hanno affidato all’equipe medica che ha potuto solo constatarne il decesso.

Leggi anche —> Operaio trovato morto in uno stabilimento per i rifiuti: indagano i carabinieri

Oltre ai soccorsi sono arrivati anche i carabinieri di Ormea ed i colleghi di Bagnasco che ora stanno indagando per risalire alla dinamica dei fatti. Da accertare le cause che hanno fatto ribaltare il mezzo poi finito sulla vittima.

Carabinieri
Carabinieri (mino21 – Adobe Stock)

Quello verificatosi stamane nel cuneese è l’ennesimo incidente mortale sul lavoro che aggrava il bilancio delle morti bianche nel nostro Paese.