Covid-19, il bollettino del 7 luglio: 1.010 nuovi casi e 14 vittime

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi mercoledì 7 luglio, ha comunicato i numeri dell’epidemia da Covid-19 in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Aggiornato lo stato dell’epidemia da Covid diffusasi in Italia. Stando al bollettino odierno, le persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza sono 4.265.714, ossia 1.010 unità in più di ieri. In calo i soggetti attualmente positivi che ammontano a 41.840 (-739), così come quello relativo ai pazienti ricoverati in terapia intensiva (-7) pari a 180 in totale. Le persone guarite sono 4.096.156 con un incremento di 1.735 unità rispetto a ieri. Si aggrava ancora il bilancio delle vittime con 14 decessi registrati nelle ultime 24 ore che hanno portato il totale a 127.718.

La Provincia Autonoma di Bolzano comunica che tra i 6 nuovi positivi, 1 deriva da test antigenico successivamente confermato da test molecolare. Il Veneto comunica che alcuni casi confermati da test antigenico essendo stati successivamente confermati da test molecolare sono stati riclassificati tra quest’ultimi

Covid-19, bollettino: i numeri in Italia di martedì 6 luglio

Il Ministero della Salute ha diramato ieri l’aggiornamento sull’epidemia da Covid diffusasi in Italia.

Coronavirus
(Getty Images)

Stando al bollettino, i casi di contagio complessivi dall’inizio dell’emergenza erano 4.264.704. Continuava a decrescere il numero dei soggetti attualmente positivi che ammontavano a 42.579, così come quello relativo ai pazienti ricoverati in terapia intensiva pari a 187 in totale. I guariti nel nostro Paese erano 4.094.421. Purtroppo si erano registrati 24 decessi che portavano il bilancio delle vittime totale a 127.704.

La Provincia Autonoma di Bolzano, si leggeva nelle note, comunicava che tra i 15 nuovi positivi5 derivavano da test antigenici successivamente confermati da test molecolare. L’Umbria segnalava che i 2 decessi comunicati in data odierna, sono riferibili ai mesi precedenti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 6 luglio: 907 nuovi casi di contagio e 24 morti

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 5 luglio

Pubblicato ieri il bollettino contenente i dati dell’epidemia da Covid in Italia. Stando alla tabella sanitaria del Ministero della Salute, i casi di contagio complessivi erano saliti a 4.263.797. Scendeva il numero dei soggetti attualmente positivi che ammontavano a 43.531, così come quello relativo ai ricoveri in terapia intensiva pari a 191. I guariti dall’inizio dell’emergenza erano 4.092.586. Il bilancio delle vittime totale saliva a 127.680.

La Regione Campania, si leggeva nelle note, segnalava che dei 16 decessi comunicati ieri, 10 erano ascrivibili ad un periodo compreso tra Dicembre 2020 e Giugno 2021. La Liguria comunicava che a causa di problemi informatici verificatisi domenica, l’informazione relativa al numero di soggetti guariti era stata erroneamente calcolata. Il dato era stato rettificato domenica. La Regione Toscana specificava che degli 8 decessi riportati, 4 si riferivano a periodi precedenti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 5 luglio: 480 nuovi casi e 31 decessi

Covid-19, sale il numero dei contagi: il quadro preoccupa le Istituzioni

Il quadro epidemiologico italiano inizia a preoccupare gli esperti. Dopo mesi in cui la curva aveva mostrato una significativa flessione, da una settimana a questa parte il trend sembra essersi invertito.

Il numero dei casi giornalieri continua ad aumentare: nella giornata di ieri, infatti, erano ben 907 a fronte dei circa 400 medi registratisi a fine giugno. La comunità scientifica è, dunque, in allarme soprattutto perché a determinare l’aumento potrebbe aver concorso non soltanto il rallentamento della campagna vaccinale, ma anche la preoccupante diffusione della variante Delta, più contagiosa ed aggressiva.

Le autorità invitano a mantenere la massima prudenza, pensando che solo con i vaccini lasceremo questa pandemia alle spalle è un pensiero errato. Servono prevenzione e prudenza. Questo il messaggio lanciato dal Ministro della Salute Roberto Speranza il quale ha sottolineato come anche nei Paesi in cui la campagna vaccinale procede incessante i casi continuano a registrarsi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, sale il numero dei contagi: il quadro preoccupa le Istituzioni

Cura contro il Covid: la scoperta arriva da Napoli

Ottime notizie giungono dall’Italia sul fronte cura contro il Covid. I ricercatori del CEINGE di Napoli, guidati da Massimo Zollo, dell’Università Federico II hanno scoperto che i PolyPs sarebbero efficaci contro le varianti del Sars-CoV2. Inibirebbero, secondo quanto riporta la redazione de Il Corriere della Sera, la diffusione del virus aggredendo la proteina ACE2.

Ma di cosa si tratta nello specifico? Una sorta di aerosol, quindi in soluzione che nebulizzata nei pazienti avrebbe effetti benefici nel contrasto alla malattia.

Una scoperta rivoluzionaria che contribuisce alla lotta contro il virus che da oltre un anno e mezzo ha messo in ginocchio l’intero pianeta e mietuto un numero spaventoso di vittime. Se da un lato prosegue la campagna vaccinale, dall’altro c’è chi fortunatamente si impegna anche sulla ricerca di una cura.


Importantissimo, quindi, il risultato raggiunto dal CEINGE di Napoli il quale potrebbe aver segnato un vero punto di svolta.