“Ma vattene a …….?”, Fedez distrutto da Vittorio Sgarbi su Twitter: la risposta è magistrale – VIDEO

Ancora polemiche tra Fedez e i noti volti di rappresentanza politica. L’ultimo intervento di Vittorio Sgarbi consolida la convizione del rapper.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Non si placano gli interventi a “ferro e fuoco” tra i volti più celebri dello spettacolo, forti nell’appoggio di milioni di giovani italiani e i rappresentanti della politica.

Tutto era iniziato dalla lunga e monotona polemica, legata all’emanazione del DDL Zan, contro l’omotransfobia. Il “Concertone del Primo Maggio” è passato alla storia come l’evento di cartello che ha suscitato scandalo da questo punto di vista.

Il rapper Fedez si prese tutta la scena per denunciare l’operato obsoleto e menefreghista della politica, contrariamente a quanto voluto dalla maggior parte degli italiani.

Fedez e Chiara si sono erti a paladini della giustizia affinchè il decreto passasse in Parlamento e diventasse legge. Così non è stato per volere dei vari Renzi e Meloni, pronti a modificare solo qualche postilla di una legge punitiva, secondo loro, già concretamente in vigore.

Così i monologhi del rapper milanese hanno continuato ad arricchire e inasprire il dibattito di polemiche. Nelle ultime ore è intervenuto anche il deputato della Camera, Vittorio Sgarbi che non le ha mandate di certo a dire sulla coppia più chiacchierata del momento

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Raffaella Carrà, i dettagli del medico sulla malattia che l’ha uccisa con 10 anni d’anticipo

Fedez risponde con eleganza all’intervento distruttivo di Sgarbi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Al Bano svela tutto sulla rottura con Romina: la triste verità dietro la separazione

E’ un Fedez arrabbiatissimo, quello a cui ormai siamo abituati da un po’ di tempo a questa parte ad assistere tra dirette social e interventi a “gamba tesa” in tv.

Il DDL Zan non ha trovato, secondo i politici, i giusti presupposti e giustificazioni per diventare legge a tutti gli effetti. Una decisione che ha fatto ancor più imbestialire il rapper e la moglie, Chiara Ferragni. Veri e propri condottieri di una campagna che secondo loro s’ha da fare per evitare le continue manifestazioni omofobe, in giro per l’Italia.

Dopo aver stuzzicato Matteo Renzi, che in risposta a “L’Italia è il Paese più transfobico d’Europa” di Fedez e Chiara ha minimizzato sulla coppia, dandole del “qualunquista“, il neo papà di Baby Vittoria ha dovuto prendere le misure sull’intervento poco elegante di Vittorio Sgarbi, via Twitter.

Il deputato e critico d’arte della politica italiana ha ripreso la discussione tra il rapper e Renzi, puntando il dito contro il primo, con rime ironiche e distruttive.

La “pipì fatta in testa agli italiani, facendoli credere che sia pioggia” per Sgarbi si trasforma in un interrogativo che contribuisce ad inasprire i già deteriorati rapporti, tra i politici italiani e la coppia imprenditoriale, celebre sui social.

“Tu non l’hai mai fatta in testa a tua moglie? Vai a f*****o, Fedez!”. Così, Vittorio Sgarbi distrugge definitivamente il vip, il quale ha immediatamente trovato le rime adatte per tener testa anche ad un critico come lui.

Dopo l’uscita poco elegante di Vittorio Sgarbi, il cantante ha consolidato ancor più una certezza, che si porta dietro da tempo. Ovvero quella di non sentirsi in colpa per aver abbassato il livello culturale di un Paese ormai allo scatafascio, anche nei piani alti.