Attacco con coltello in negozio: un morto e un ferito grave – VIDEO

Il più giovane, un commesso di 18 anni, è morto; mentre l’altro dipendente, 21 anni ad agosto, è rimasto gravemente ferito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @lesfibreux

Ennesimo episodio di violenza nella Senna e Marna. Di recente non è raro menzionare il dipartimento francese dell’Île-de-France in associazione a drammatici eventi come quello accaduto questo sabato 10 luglio. L’attacco è avvenuto in pieno pomeriggio all’interno di un punto vendita nel centro commerciale di Claye-Souilly. La tragica notizia trova conferma nei media locali: secondo quanto si legge nelle fonti ufficiali, bersaglio della brutale aggressione è stato il negozio Bouygues Télécom, nota compagnia di telecomunicazioni dell’Esagono. A seguire maggiori dettagli e le parole del ministro dell’Interno Gérald Darmanin.

NON PERDERTI ANCHE >>> Neonato di un mese sbranato dal cane di famiglia: inutili i tentavi di soccorso

Il criminale è stato arrestato da due agenti fuori servizio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Si spara accidentalmente con una pistola: ragazzino muore durante pigiama party

Secondo quanto riportano i notiziari francesi, l’aggressore avrebbe agito a seguito di un’accesa disputa commerciale. Vittime della brutale aggressione sono due dipendenti del negozio Bouygues Télécom. Il più giovane, un commesso di soli 18 anni, è stato accoltellato al cuore: per lui non c’è stato nulla da fare ed è stato dichiarato morto sul colpo. Il collega, 21 anni ad agosto, è rimasto gravemente ferito: trasferito d’urgenza nell’ospedale locale per il ricovero, le condizioni del paziente sono state giudicate fuori pericolo dal personale medico.

Il presunto autore del crimine è un uomo di 62 anni. Stando a quanto riferiscono i media locali, a innescare l’ira dell’aggressore è stata probabilmente un’infelice disputa commerciale. La fonte ufficiale della gendarmeria francese scarta difatti la pista terroristica. Le ricostruzioni della polizia specificano difatti che il sospettato di 62 si sarebbe presentato al negozio di telefonia “un rimborso non ottenuto” e, sempre secondo quanto riportato, sarebbe in seguito ritornato nel punto vendita con un coltello per attaccare personalmente i due dipendenti.

L’autore del reato, il cui volto è sconosciuto ai servizi segreti, è stato catturato e prelevato il giorno stesso. La notizia dell’arresto è stata confermata poche ore dopo dal ministro dell’Interno Gérald Darmanin. Il politico francese ha espresso su Twitter la sua immensa gratitudine per il pronto intervento delle forze dell’ordine: “un agente di polizia e un agente carcerario, entrambi fuori servizio”. 

Su Twitter si è espressa anche la stessa Bouygues Telecom: il tweet della compagnia francese ha commentato il “tragico attacco”: “Niente potrà mai giustificare un tal gesto, una violenza del genere.

Fonte Le Parisien