Giancarlo Magalli addio a “I Fatti Vostri”: finalmente la verità sull’abbandono

Il conduttore dopo mesi di silenzio ha deciso di rivelare il perché del suo ritiro dalla storica trasmissione condotta per trent’anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AP Magazine (@apmagazineit)

La storica conduzione da sempre affidata al noto conduttore Giancarlo Magalli dal prossimo autunno sarà guidata a Anna Falchi e Salvo Sottile. Un’accoppiata giovane che saprà sicuramente regalare grandi soddisfazioni e anche una ventata di novità a “I Fatti Vostri”.

Magalli ha ricevuto tantissime proposte di lavoro dopo il lancio della notizia, sembra anche che potrebbe tornare in Mediaset per uno show tutto suo ma stavolta dietro le quinte. Un ritorno alle origini come regista che forse potrebbe essere di gran lunga più gratificante per lui in questo momento della sua vita.

In molti però si sono chiesti quale sia stato il reale motivo del suo addio, dopo mesi di silenzio il conduttore ha finalmente deciso di parlare e rivelare tutto.

LEGGI ANCHE —> Antonella Elia e Samantha De Grenet ai ferri corti, il botta e risposta che non ti aspetti

Magalli senza peli sulla lingua: “Non è un programma che si fa a cuor leggero”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giancarlo Magalli (@magallinobellino)

NON PERDERTI ANCHE —> Al Bano insieme ad un’altra bionda: Loredana non ci sta, la FOTO incriminata parla chiaro

Qualche settimana fa aveva rivelato che con la sua sostituta non vi erano conflitti in corso, specificando inoltre che non di Anna la colpa dell’abbandono:

“(…) Quello che posso dire è che Anna Falchi è stata presa per condurre I Fatti Vostri due mesi dopo che io ho deciso di lasciare la trasmissione. Non c’è nessuna dietrologia o dissapore”.

Sono stanco, è stato fatto quello che volevo e sono felicissimo” – esordisce Magalli per spiegare il suo addio nell’ultima intervista concessa.

L’ho chiesto mesi fa al direttore di Rai 2 Ludovico Di Meo. Sono passati trent’anni da quando ho cominciato a farlo, sono ventuno anni di fila. Parliamo di 4 mila puntate filate, di circa 10 mila interviste. Alcune anche di un certo peso, storie che ti restano dentro. Non è un programma che si fa a cuor leggero, quest’ultimo anno con la pandemia non è stato facile”, ha raccontato.

Aveva proposto una staffetta di conduzione per potersi riposare qualche mese ma il direttore di Rai 2non ha accettato. Perché Anna Falchi? Questo non lo sa e non gli è stato rivelato il motivo: “Non è una domanda da fare a me, ma a chi ha deciso di sceglierla”, conclude.