Scomparsi | Liam Biran: il sommelier svanito nel nulla da oltre 2 anni

Liam Biran è scomparso da Torino il 9 maggio del 2019: del giovane sommelier americano da quel momento in poi si perse ogni traccia.

Liam Biran
Liam Biran (screenshot Chi l’ha visto?)

Liam Biran era un giovane sommelier del New Jersey (Usa) che nel 2019 aveva deciso di viaggiare per tutta Europa. Il 9 maggio da Atene prese un volo diretto a Torino, dove arrivò in prima mattinata. Chiamò il cognato e quello fu l’ultimo contatto che il 32enne ebbe con il mondo. La famiglia sapeva soltanto che sarebbe arrivato nel capoluogo piemontese e che le sue intenzioni erano quelle di prendere poi un treno che lo avrebbe portato a Parigi. Di fatto sta che da quel giorno di mite primavera di lui si perse ogni traccia.

Liam Biran scomparso da Torino il 9 maggio del 2019

Dalla stazione di Porta Susa avrebbe dovuto prendere un treno che lo avrebbe portato a Parigi, questo disse Liam Biran alla sua famiglia.

Stazione
(Getty Images)

Purtroppo, però, di lui si perse ogni traccia nel capoluogo piemontese. Nessuna traccia, nessun indizio. I suoi effetti personali sarebbero rimasti con lui: non vennero trovati, infatti, cellulare e portafoglio. Era sicuro, però, che non aveva con sé i farmaci che obbligatoriamente doveva assumere ogni giorno.

Leggi anche —> Scomparsi | Raphael Alabert, una macchina parcheggiata ed un’inquietante ricevuta

Liam era un sommelier nonché commerciante di vini, giunto in Europa per scoprire il continente. Ma questo viaggio si trasformò purtroppo in un giallo senza soluzione. Ad occuparsi del caso la redazione di “Chi l’ha visto?” la quale diede ampio spazio alla trattazione consentendo ai genitori del ragazzo di lanciare numerosi appelli.

La polizia italiana, investita del caso, portò avanti le indagini. Nulla di insolito, se non un biglietto per Aosta ed una voce femminile che avrebbe risposto al suo iPad, il mezzo di comunicazione utilizzato da Liam per mettersi in contatto con la sua famiglia.

Leggi anche —> Scomparsi | Giuseppe Arsieni: l’imprenditore mai più ritornato a casa dalla Turchia

Il 32enne, il 16 maggio da Parigi avrebbe dovuto prendere un aereo per far ritorno a casa ma purtroppo così non fu. Cosa gli accadde? Venne derubato e poi rimase vittima di un tragico destino? I punti di domanda si accavallano quando si parla di questo caso.

Il padre di Liam a seguito del prolungato silenzio disse che a succedere potrebbero essere state un’infinità di cose. Ma quella che maggiormente sperava era che il figlio avesse trovato un lavoro che gli consentiva di vivere. La madre più volte ha invitato chiunque avesse notizie a farsi aventi. Ripetutamente si è rivolta direttamente al figlio nella speranza che potesse ascoltare le sue parole: “Ciao Liam – disse davanti alle telecamere di “Chi l’ha visto?”- sono la mamma. Ci manchi non abbiamo più tue notizie da tempo”.

Polizia
Polizia (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

Purtroppo le richieste della donna rimasero inascoltate. Del 32enne da quel 9 maggio di due anni fa non si ebbe più alcuna notizia.