Michelle Hunziker e la tentata violenza: il racconto drammatico lascia senza fiato

Michelle Hunziker, nel corso degli anni, è stata vittima di minacce e persecuzioni da parte di molti stalker: il racconto della tentata violenza lascia senza fiato

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram)

Michelle Hunziker è da anni in prima linea nella salvaguardia dei diritti delle donne e nella battaglia ai crimini legati alla persecuzione e allo stalking. La conduttrice, nel 2007, ha persino creato la Fondazione Doppia Difesa, che da tempo si occupa della violenza di genere, anche alla luce di quanto accaduto alla svizzera. La mamma di Aurora Ramazzotti, infatti, in passato ha subito minacce e persecuzioni da parte di pericolosi stalker, dai quali è riuscita a salvarsi solo tramite la denuncia. Di recente, la presentatrice si è spinta a raccontare un episodio che aveva sempre tenuto nascosto: la tentata violenza che l’ha profondamente segnata.

NON PERDERTI ANCHE —> “La pressione è a mille”, Melissa Satta e la FOTO esagerata, le forme mai viste prima d’ora

Michelle Hunziker e la tentata violenza: il racconto drammatico

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram)

NON PERDERTI ANCHE —> “Ti vuoi unire?”, Giulia De Lellis in bikini blocca Instagram, l’occhio cade lì.. – FOTO

Un racconto a dir poco drammatico, quello che Michelle Hunziker ha condiviso recentemente con i fan. La conduttrice, anni fa, ha subito un tentativo di violenza che l’ha profondamente segnata, e che ha avuto la forza di confessare solo da poco. “Ero in una casetta in affitto, al piano terra. Un monolocale con una porta e delle tapparelle qualsiasi” – ha spiegato la Hunziker, che all’epoca dei fatti non era certamente conosciuta come ad oggi – “Un tizio che era davanti al cinema chiuso, una sera, mi ha seguita“.

Michelle, nel ricordare quel terribile avvenimento, ha fatto trapelare il profondo stato d’ansia vissuto durante quegli istanti da dimenticare. “Voleva entrare, cercava di sfondare la porta, diceva le cose peggiori. Io mi sono trovata seduta sul letto con un coltello in mano, a pregare che non entrasse“, ha proseguito la Hunziker, le cui parole lasciano davvero senza fiato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram)

Nel 2007, Michelle ha dato vita alla Fondazione Doppia Difesa, che da anni è in prima linea contro la violenza sulle donne. A fronte della propria esperienza personale, la conduttrice può comprendere meglio di chiunque altro che cosa significhi temere per la propria incolumità.