Lite per il volume della tv culmina in tragedia: uomo uccide il padre a coltellate

Nella serata di ieri, al culmine di una lite, un 50enne ha ucciso il padre di 75 anni nella loro abitazione di Ostiglia, in provincia di Mantova.

Carabinieri
Carabinieri (canbedone – Adobe Stock)

Una lite per futili motivi è sfociata nel sangue nella serata a Ostiglia, in provincia di Mantova. Un uomo di 50 anni ha ucciso a coltellate il padre 75enne nell’abitazione in cui vivevano. La discussione tra i due, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, sarebbe nata per il volume della televisione ritenuto troppo alto. Al culmine del litigio, il 50enne avrebbe impugnato un coltello da cucina colpendo ripetutamente il genitore. Presso l’appartamento, sono intervenuti i soccorsi che non hanno potuto far nulla per la vittima. Il 50enne è stato arrestato e trasferito in carcere.

Mantova, lite in casa culmina in tragedia: 50enne uccide il padre a coltellate

Dramma familiare nella serata di ieri, mercoledì 14 luglio, a Ostiglia, comune in provincia di Mantova. Un 50enne ha assassinato il padre di 75 anni al culmine di una lite, scoppiata nell’appartamento dove vivevano.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

L’uomo, secondo quanto ricostruito, riporta la redazione di Leggo, avrebbe ingaggiato una discussione con il genitore per il volume della tv considerato troppo alto. Durante la lite, avrebbe impugnato un coltello da cucina e colpito diverse volte il 75enne al torace e all’addome.

Leggi anche —> Madre e figlia ritrovate morte: fermato un uomo

Presso l’abitazione, sita in via Cristoforo Colombo, nei pressi del centro del comune, sono arrivati gli operatori sanitari del 118 che, purtroppo, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’anziano: troppo gravi le ferite riportate.

Leggi anche —> Incidente domestico, muore giovane donna: la ricostruzione della vicenda

Intervenuti anche i carabinieri del comando provinciale di Mantova che hanno arrestato il 50enne, poi trasferito in carcere. I militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato il coltello da cucina utilizzato dal delitto che, insieme agli altri reperti, scrive Leggo, verrà inviato ai Ris di Parma. Sulla salma, ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, nei prossimi giorni potrebbe essere effettuato l’esame autoptico.

Covid-19 napoli
Carabinieri (Getty Images)

Da quanto emerso sino ad ora, pare che quella scoppiata nella serata di ieri fosse l’ennesima tra padre e figli che vivevano insieme.