Maneskin. Il VIDEO di “I wanna be your slave” è pura energia: il risultato inaspettato

Maneskin. É stato rilasciato ieri l’attesissimo video clip della canzone “I wanna be your slave”. YouTube in tilt e nuovo record per la band romana. Incredibili

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Tutto potevamo aspettarci tranne che l’anno 2021 sarebbe stato il periodo di svolta in cui  “brand Italia” avrebbe assunto una potenza globale totalizzante sotto molteplici punti di vista, un vero e proprio Rinascimento culturale.

Abbiamo avuto una cantante nostrana candidata ai premi Oscar con un brano in lingua italiana (Laura Pausini con “Io sì- Seen”); attualmente il film più gettonato e visto dal pubblico di tutto il mondo sulla piattaforma Disney+ è “Luca” che, attraverso messaggi di amicizia e fratellanza, porta avanti un’immagine positiva dell’appartenenza al nostro paese. Anche dal punto di vista sportivo i traguardi ottenuti sono stati incommensurabili. Ne citiamo due: gli Azzurri sono sul tetto d’Europa grazie alla vittoria diel campionato di calcio Euro 2020 e Matteo Berrettini è secondo a Wimbledon.

Di sicuro, il successo più incredibile e inaspettato, quello che sta portando più orgoglio e lustro alla nazione intera è l’esplosione del fenomeno Maneskin. Questa band di giovanissimi musicisti originari di Roma sta mettendo in atto un vero e proprio miracolo, infrangendo record musicali inauditi. Hanno due brani nell’impenetrabile chart inglese (“I wanna be your slave” e “Beggin'”)e hanno conquistato il mondo con la vittoria all’“Eurovision Song Contest”.

Maneskin: il video di “I wanna be your slave” tra trasgressione e magnificenza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Finalmente è stato rilasciato ieri, 15 Luglio, il video clip del brano “I Wanna Be Your Slave” dei Maneskin, pubblicato il 18 giugno scorso come terzo singolo dell’album in studio “Teatro d’ira – Vol. I”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Pink Floyd, ricordando Syd Barrett: le curiosità sul diamante pazzo della band

La canzone porta la firma di tutti e quattro i componenti del gruppo che, oltre a essere ottimi musicisti e geniali performer, si configurano anche come autori innovativi. Sono Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio. Inoltre, il brano è tra i più ascoltati sulla piattaforma Spotify a livello mondiale: ha superato quota 200 milioni di ascolti.

In meno di 24 ore dalla sua diffusione, il video ufficiale della traccia sfiora (almeno per il momento) 5 milioni di visualizzazioni. É al primo posto tra i trend topic su Twitter. Le immagini proposte sono molto forti e portano avanti un messaggio già profuso dagli stessi Maneskin: quello di una sessualità libera, senza artefici o sovrastrutture, con un miscuglio di ruoli dove maschile e femminile non hanno più senso o, per meglio dire, si colorano di sfumature nuove, emancipate e svincolate da paradigmi superati.

LEGGI ANCHE -> Sangiovanni, in arrivo una collaborazione bomba? Lui lancia un indizio

Parla italiano anche la produzione, la regia e tutto lo staff creativo dell’opera. Il regista è Simone Bozzelli.

Basta dare una rapida occhiata ai commenti su YouTube per rendersi conto della fama diffusa della band, provenienti da ogni angolo del mondo. Solo consensi, nessuna eccezione: “Siete orgoglio nazionale ragazzi, continuate sempre ad essere voi stessi, vi amiamo”, “Questo video merita un Grammy”, “Nessun vincitore dell’Eurovision è riuscito a far impazzire tutti come loro”.