“Love is in the Air” anticipazioni 20 luglio: Serkan parla con la zia di Eda

Comincia una nuova settimana per Love is in the Air. Le anticipazioni della prossima puntata ci rivelano che Eda e Serkan cominciano la loro storia d’amore clandestina

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da “Lᴏᴠᴇ Is Iɴ Tʜᴇ Aɪʀ” (@loveisintheair.ita_2021)

 

Siamo al secondo appuntamento della settimana con Love is in the Air. Gli ultimi episodi hanno appassionato in particolar modo i telespettatori, che hanno visto finalmente Eda e Serkan coronare il loro sogno d’amore fidanzandosi. Dopo tante settimane di orgoglio, Serkan è riuscito finalmente a dichiararsi ad Eda e a chiederle di mettersi insieme. Ora che sono una coppia, però, le cose si sono complicate perché a causa di Selin tutti sanno che la loro storia fino ad ora non è stata altro che una finta.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE –> “Young Royals”, su Netflix l’eterna lotta tra ciò che siamo e ciò che scegliamo di mostrare al mondo

Love is in the Air, le anticipazioni della prossima puntata

La notizia del contratto tra Eda e Serkan, infatti, è argomento quotidiano alla Art Life. La zia di Eda però è preoccupata per quello che è accaduto, sua nipote stava per partire per l’Italia ma così non è stato. Ha visto Eda ritornare a casa e tra l’altro neanche da sola, ma con Serkan, l’unica persona che mai avrebbe voluto vedere accanto a lei. Serkan e Ayfer parlano per la prima volta a cuore aperto, lui rassicura la zia della sua fidanzata dicendole che il viaggio è soltanto rinviato e rassicurandola, dicendole che Eda andrà in Italia e terminerà i suoi studi così come aveva deciso di fare. Nel frattempo, Serkan scopre della collaborazione confermata con Efe Akman.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE –> “Maschile Singolare” racconta l’indipendenza e l’importanza dell’amore (per se stessi)

 

Dal tribunale arrivano buone notizie: il furto del progetto del lampadario verrà risarcito con una grossa somma di denaro che Serkan, in seguito, decide di donare ad un orfanotrofio.