Colta da un malore in rosticceria: ragazza muore davanti ai genitori

Una ragazza disabile è morta dopo essere stata colpita da un infarto mentre si trovava insieme ai genitori in una rosticceria di Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

Ambulanza
Ambulanza (Maxim4e4ek – AdobeStock)

Doveva essere una serata tranquilla in famiglia, ma si è trasformata in tragedia. Una ragazza disabile di 34 anni è deceduta ieri sera a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, dopo essere stata colta da un malore in una rosticceria, dove si era recata insieme ai genitori. Nel locale si trovava un medico che ha avviato le manovre di rianimazione, poi proseguite dal personale del 118 che purtroppo non ha potuto far nulla per salvare la 34enne.

Caserta, malore in rosticceria: 34enne muore sotto gli occhi dei genitori

Una ragazza di 34 anni, disabile e con problemi di deambulazione, è morta nella serata di ieri in una rosticceria di Santa Maria Capua Vetere, comune in provincia di Caserta.

possibile cambio di fascia per sei regioni
(Getty Images)

La 34enne, riporta la stampa locale e la redazione di Fanpage, si era fermata a mangiare qualcosa nel locale insieme ai genitori dopo una passeggiata. Improvvisamente, dopo essersi seduta, ha iniziato a sentirsi male. Sul posto si trovava un medico che ha provato a rianimarla, mentre sono stati chiamati i soccorsi che si sono precipitati presso la rosticceria.

Leggi anche —> Si tuffa nel fiume per rinfrescarsi ma non riemerge: morto ragazzo di soli 17 anni

In pochi minuti è arrivata un’ambulanza con a bordo il personale medico del 118 che ha proseguito le manovre di rianimazione, ma purtroppo senza successo. Alla fine, dopo diversi minuti, si sono dovuti arrendere dichiarando il decesso della ragazza, sopraggiunto per un infarto. Il tutto sotto gli occhi attoniti dei genitori della 34enne e degli altri clienti presenti in quel momento.

Leggi anche —> Scontro in moto con un Suv: ragazzo muore a pochi giorni dal suo compleanno

Polizia
Polizia (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

Sul luogo della tragedia sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Stato per chiarire quanto accaduto. Appurato che il decesso sarebbe sopraggiunto per cause naturali, scrive Fanpage, il pubblico ministero di turno ha firmato il nullaosta per la restituzione della salma ai familiari senza disporre ulteriori accertamenti.