Donna trovata morta in casa, svolta nelle indagini: fermato il figlio

Il figlio della donna di 80 anni, trovata morta in casa ieri a Bovolone (Verona), è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per l’omicidio della madre.

Carabinieri
Carabinieri (Oleg Kozlov – Adobe Stock)

Possibile svolta nel caso relativo alla donna di 80 anni ritrovata senza vita nella mattinata di ieri all’interno della sua abitazione di Bovolone, in provincia di Verona. Dopo l’interrogatorio davanti agli inquirenti, è stato fermato il figlio 62enne della donna, rinvenuta con delle ferite d’arma da taglio e due coltelli ancora conficcati nella schiena. A dare l’allarme era stato proprio il 62enne che aveva chiamato i carabinieri affermando di aver trovato la madre senza vita in casa. L’uomo è stato ora accompagnato in carcere, in attesa dell’interrogatorio di garanzia e dell’udienza di convalida.

Verona, donna trovata morta in casa con ferite d’arma da taglio: fermato il figlio

È sottoposto a fermo di indiziato di delitto, il 62enne che ieri aveva chiamato i carabinieri sostenendo di aver ritrovato la madre senza vita nella casa dove viveva a Bovolone, comune in provincia di Verona.

Carabinieri
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

La donna, Maria Spadini di 80 anni, come riporta la redazione di Verona Sera, è stata rinvenuta dai carabinieri, giunti sul posto dopo la segnalazione, in una pozza di sangue con delle evidenti ferite d’arma da taglio e due coltelli ancora conficcati nella schiena. Immediatamente i militari dell’Arma hanno avviato le indagini per ricostruire quanto accaduto ed hanno accompagnato in caserma il 62enne per essere sentito.

Leggi anche —> Colta da un malore in rosticceria: ragazza muore davanti ai genitori

Durante l’interrogatorio, l’uomo, scrive Verona Sera, avrebbe raccontato di essere uscito di casa per recarsi al bar molto presto e, una volta rientrato, avrebbe trovato il corpo della madre riverso sul pavimento. La versione non ha convinto gli inquirenti che hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto l’uomo per l’omicidio della madre.

Leggi anche —> Precipita dalla scala di un silos: 24enne perde la vita mentre lavora

Il 62enne è stato poi trasferito presso il carcere di Montorio, in attesa dell’interrogatorio di garanzia e dell’udienza di convalida del Giudice per le indagini preliminari.

Carabinieri
(Stefan Wolny – AdobeStock)

Da quanto emerso sino ad ora, riporta la redazione di Verona Sera, l’uomo si era trasferito in casa della madre dopo la separazione dalla moglie in seguito a delle denunce per minacce e maltrattamenti.