55enne risucchiato dalla corrente, muore annegato. Inutili i soccorsi

Dramma alla Spiaggia delle Conchiglie a Porto Tolle, inutili i soccorsi per l’uomo padovano che è morto sotto gli occhi dei bagnanti.

Uomo 55 anni muore annegato Porto Tolle
Elisoccorso (Foto di Michael D. Camphin da Pexels)

Secondo le prime ricostruzioni fornite dagli inquirenti, l’uomo di 55 anni stava facendo il bagno quando è stato travolto dalla corrente. Inutili i soccorsi per lui, neppure l’arrivo immediato dell’elisoccorso ha potuto salvargli la vita.

L’ipotesi finora avanzata dai Carabinieri è quella di un malore che lo ha colto mentre stava facendo il bagno. Sulla salma, già messa a disposizione dei familiari dall’autorità giudiziaria, verrà però prima svolta l’autopsia per accertare la reale causa della morte.

LEGGI ANCHE –> Schianto di un minibus sull’isola: un morto, i feriti nel precipizio

Tragedia nel rodigino, ennesimo annegamento in mare

Uomo 55 anni muore annegato Porto Tolle
Spiaggia libera (Foto di Melanie Wupperman da Pexels)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Donna trovata morta in casa, svolta nelle indagini: fermato il figlio

L’uomo deceduto ieri era Filippo Favaretto, originario di Curtarolo in provincia di Padova, e si trovava in località Bonelli antistante la Spiaggia delle Conchiglie a Porto Tolle per una giornata di relax al mare.

Non sappiamo se al momento della tragedia si trovasse da solo o con qualche amico, le notizie giunte subito dopo il decesso sono state frammentate proprio per via della concitazione degli eventi.

La spiaggia in cui si trovava è libera quindi non vi sono bagnini addetti al primo soccorso, solo la prontezza di alcuni bagnanti ha permesso di vedere l’uomo che stava annegando in mare e di portarlo a riva.

I primi accertamenti hanno avvalorato l’ipotesi che Filippo sia stato colto da malore. I medici del Suem 118 sono intervenuti quasi subito con l’elicottero giunto da Padova, ma anche questa ultima manovra non gli ha consentito di restare in vita.

Uomo 55 anni muore annegato Porto Tolle
Carabinieri (Getty Images)

La salma dell’uomo si trova adesso presso la struttura ospedaliera padovana in attesa degli esami autoptici per capire la ragione del malore che lo ha colpito. La Procura rodigina sta sentendo in queste ore i testimoni presenti sul luogo per capire se prima di quell’episodio era accaduto qualcosa all’uomo che possa spiegare poi il suo cedimento improvviso.