Amy Winehouse moriva 10 anni fa proprio in questo giorno

La straordinaria cantante dalla voce ineguagliabile Amy Winehouse veniva trovata morta in casa sua dieci anni fa precisi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amy Winehouse (@amywinehouse)

Amy Winehouse è morta il 23 luglio 2011, sono passati 10 anni senza la meravigliosa e iconica cantante. Il ritrovamento del corpo nella sua casa di Londra è stato uno dei momenti più tragici di quell’anno. Migliaia di fan si sono fatti trovare sotto la casa con mazzi di fiori e foto della cantante amatissima. La madre Janis in occasione della morte aveva detto che sapeva che sarebbe finita così. Era da tempo che la figlia non stava bene.

LEGGI ANCHE>>>Michela Persico torna a casa sua e non è mai stata più felice-FOTO

Amy Winehouse una delle tante celebrità morte per la droga

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amy Winehouse (@amywinehouse)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>“Nessuna come le tue” il ritorno di Alessia Marcuzzi, minigonna da urlo – FOTO

La Winehouse fa parte di un gruppo ampio di celebrità che vivevano una vita sopra le righe a base di droga in abbondanza. Come lei ne ricordiamo tanti altri come il meraviglioso attore Heath Leadger, la divina cantante Whitney Houston e molti altri. Li unisce tutti l’uso di sostanze in maniera dipendente e una volontà autodistruttiva immensa. Tutti grandi talenti sprecati perché non riuscivano a gestire la fama e i soldi. Almeno questa è una visione delle cose. Un’altra potrebbe essere semplicemente che erano personalità troppo fragili per un mondo troppo crudo e in continuo mutamento.

A Londra in onore di Amy Winehouse è stata costruita una sua statua nel quartiere che più amava di Londra, Camden. Oltre alla statua ci sono murales dedicati a lei. Proprio in quel quartiere si era esibita l’ultima volta in pubblico al Roundhouse di Camden il 20 luglio 2011, tre giorni prima della sua prematura scomparsa. La Winehouse ha cambiato per sempre il pop inglese con un mix di blues, soul, jazz, rock e rhythm. La sua voce era unica, non ci sarà mai più un’altra come lei. Il suo stile e la sua essenza muoiono con lei. La Winehouse già da tempo aveva problemi, era anche salita sul palco completamente ubriaca e si dice che sniffasse anche cocaina dai capelli mentre si esibiva.

Aveva raggiunto un livello di degrado e bassezza che l’aveva avvolta come in un vortice e tirato giù per sempre. La domanda che in molti si pongono è, ma se fosse stata aiutata prima? Perché nessuno l’ha supportata o l’ha costretta a frequentare un centro di recupero? Forse se lo avesse fatto avrebbe avuto una seconda possibilità e sarebbe ancora viva. La stessa madre ha dichiarato di sapere in anticipo dove avrebbe condotto tutto quell’eccesso, eppure è rimasta a guardare. Il padre ha dichiarato invece che la sua musica continua a far guadagnare molti soldi, ma lui darebbe tutto indietro pur di riavere sua figlia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amy Winehouse (@amywinehouse)

 Ha fondato un ente benefico in nome di Amy per aiutare donne che sono andate oltre la dipendenza. Amy è morta a 27 anni come altre leggende della musica, quali Brian Jones e Jim Morrison ma anche Jimi Hendrix. Tutti uniti da un grande talento ma da poca forza per vivere in questo mondo. Per sempre ricorderemo Amy con i suoi iconici capelli cotonati, l’eyliner infinito e il look audace.