Tragedia in montagna: alpinista muore precipitando nel vuoto

Un alpinista italiano è morto nel pomeriggio di ieri precipitando nel vuoto durante una discesa sul versante francese del Monte Bianco. Aperta un’inchiesta.

Elisoccorso
(murmakova – Adobe Stock)

Dramma nel pomeriggio di ieri sul versante francese del Monte Bianco. Un alpinista di 65 anni, nel corso di una discesa da una parete, sarebbe precipitato nel vuoto da un’altezza di circa 50 metri perdendo la vita. Ad assistere al tragico incidente due compagni di escursione del 65enne che hanno lanciato l’allarme. All’arrivo dei soccorsi purtroppo per l’alpinista non c’è stato nulla da fare: vani i tentativi di rianimazione. Su quanto accaduto, le autorità hanno aperto un’inchiesta.

Monte Bianco, tragedia sul versante francese: alpinista italiano muore precipitando nel vuoto

Un alpinista italiano è deceduto nel pomeriggio di ieri, giovedì 22 luglio, durante un’escursione sul versante francese del Monte Bianco.

Montagna
(Simon Steinberger – Pixabay)

A perdere la vita Francesco Galperti, 65enne originario di Cortenova, piccolo comune in provincia di Lecco. La vittima, secondo quanto riportano alcune fonti locali, tra cui la redazione di Lecco Today, stava effettuando una discesa in corda doppia di una parete del Dente del Gigante, a circa 3.800 metri di quota, insieme ad altri due alpinisti italiani.

Leggi anche —> Precipita dalla scala di un silos: 24enne perde la vita mentre lavora

Improvvisamente, per cause ancora da determinare, Galperti è caduto nel vuoto. Un volo da un’altezza di circa 50 metri che non gli ha lasciato scampo. I due compagni che hanno assistito alla caduta hanno immediatamente lanciato l’allarme.

Leggi anche —> 55enne risucchiato dalla corrente, muore annegato. Inutili i soccorsi

Sul luogo dell’incidente sono arrivati in pochi minuti i soccorsi che hanno provato a rianimare, ma senza successo il 65enne. Alla fine i medici si sono dovuti arrendere dichiarandone il decesso: troppo gravi le ferite riportate nella caduta. Recuperati gli altri due alpinisti che non hanno riportato ferite, ma sotto choc per l’accaduto.

Elisoccorso
(Urszula Wyrobek – Pixabay)

Oltre ai soccorsi sono arrivati anche gli uomini della Gendarmeria francese d’alta montagna di Chamonix che si sono occupati deli accertamenti. Sul caso, scrive Lecco Today, è stata aperta un’inchiesta che dovrà determinare nei dettagli la dinamica e le cause della tragedia.