Dramma in un’abitazione: uomo uccide la moglie e tenta il suicidio

Un uomo di 75 anni nel pomeriggio di ieri ha ucciso la moglie a coltellate nella loro abitazione di Taranto e poi avrebbe provato a togliersi la vita.

Carabinieri rinviano a giudizio
Carabinieri (Getty Images)

Dramma familiare a Taranto, dove un uomo di 75 anni ha ucciso la moglie 71enne e successivamente ha tentato il suicidio. È accaduto nel pomeriggio di ieri nell’abitazione dove la coppia viveva. Stando a quanto ricostruito, il 75enne si sarebbe scagliato contro la coniuge colpendola con diverse coltellate, poi con la stessa arma si sarebbe procurato delle ferite nel tentativo di togliersi la vita. Sul posto sono arrivati i soccorsi che non hanno potuto far nulla per la vittima, mentre l’uomo è stato trasportato in ospedale, dove ora si trova ricoverato e piantonato.

Taranto, uccide la moglie in casa e prova a togliersi la vita: 75enne piantonato in ospedale

Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 22 luglio, un uomo di 75 anni ha ucciso la moglie nella loro abitazione, sita nel quartiere Salinella di Taranto.

Ambulanza
Ambulanza (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

L’uomo, pensionato dell’ex Ilva, come riporta la stampa locale e la redazione di Tgcom24, avrebbe impugnato un coltello e aggredito la moglie, Maria Greco di 71 anni, colpendola ripetutamente. Dopo il delitto, con l’intento di togliersi la vita, avrebbe rivolto l’arma contro sé stesso procurandosi delle ferite.

Leggi anche —> Donna trovata morta in casa, svolta nelle indagini: fermato il figlio

Presso l’abitazione sono arrivati i medici del 118 che, purtroppo, non hanno potuto far nulla per la 71enne, deceduta per le gravi lesioni riportate. Il marito è stato ritrovato ancora in vita ed è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale Santissima Annunziata del capoluogo di provincia pugliese, dove è stato ricoverato in condizioni gravi. Il 75enne, piantonato dalle forze dell’ordine, non sarebbe in pericolo di vita.

Leggi anche —> Festa tra studenti culmina in una sparatoria: feriti 10 ragazzi  

Carabinieri
Carabinieri (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Su quanto accaduto sono scattate le indagini dei carabinieri che ora stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti e risalire al movente che avrebbe spinto il pensionato a compiere un simile gesto. Le indagini, scrive la redazione di Tgcom24, sono coordinate dal sostituto procuratore Enrico Bruschi.