Scoppia la rissa: 19enne colpito a morte alla testa

La giovane vittima è deceduta la scorsa domenica 18 luglio, pochi giorni dopo l’aggressione: la fonte ufficiale della procura.

francia Scoppia la rissa: 19enne colpito a morte alla testa
Polizia (Getty Images)

Non si arresta la violenza nell’Essonne: l’ultima aggressione risale nella notte tra giovedì 15 e venerdì 16 luglio. Nel mirino dell’aggressione, un 19enne. Vani i tentativi di rianimazione: la giovane vittima è deceduta a causa delle gravi ferite riportate sul corpo, di cui una mortale alla testa. Ad annunciarlo sono le autorità locali, le quali hanno confermato ai media il considerevole incremento degli atti di violenza, risse o bullismo tra bande di adolescenti nel dipartimento francese dell’Île-de-France. A seguire maggiori dettagli riportati nella fonte ufficiale di lunedì 19 luglio.

LEGGI ANCHE >>> Ragazzo muore a soli 12 anni: aveva partecipato ad una challenge su TikTok

La pista della rissa adolescenti in rivalità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BarSue (@barsuie)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Cuba attacca gli Usa: “Manipolate le immagini relative alle proteste”

Nuova strage nell’Essonne, in Francia, dove un ragazzo di 19 anni è stato picchiato a morte durante una probabile rissa tra bande rivali. Stando a quanto riferisce il comunicato ufficiale pubblicato lo scorso lunedì 19 luglio, la tragedia è consumata nella notte tra giovedì 15 luglio e venerdì 16 luglio, quando il giovane, considerato dai coetanei il leader del distretto di Saint-Michel-sur-Orge, è stato violentemente picchiato. L’attacco ha avuto luogo nel “quartiere rivale” di Saint-Geneviève-des-Bois, una trentina di chilometri a sud di Parigi.

Trasferito d’urgenza in ospedale per il ricovero, il ragazzo è andato in coma ed è stato dichiarato morto dal personale medico la sera di domenica 18 luglio. La notizia trova conferma nell’ultima dichiarazione della procura, la cui fonte non fornisce ulteriori dettagli sulle indagini, ma si limita a menzionare la presenza di altre cinque persone durante l’ipotetica rissa. Le lotte tra gruppi di adolescenti in rivalità sono molto frequenti nell’Essonne.

Sempre a Saint-Michel-sur-Orge, a fine di maggio, un adolescente di 15 anni è stato violentemente colpito con un martello: due minori di 16 e 17 anni sono stati poi incriminati e arrestati per “tentato omicidio.” Ancora, lo scorso febbraio altri due minorenni, entrambi di 14 anni, sono stati uccisi in meno di 24 ore durante due risse separate, una a Saint-Chéron e l’altra a Boussy-Saint-Antoine.

Polizia Francia
Polizia francese (Getty Images)

Secondo il ministero dell’Interno, nel 2020 si sono registrate 357 risse tra bande contro le 288 del 2019, con un incremento di quasi il 25%. In Essonne, la cifra è passata da 56 a 91 negli ultimi due anni.

Fonte L’Est Républicain