Muore a 17 anni sul campo da calcio dell’oratorio, inutili i soccorsi

Tragedia ieri nel piccolo paese di Passarella di San Donà dove un ragazzo è stato colpito da infarto ed è morto sotto gli occhi del padre.

17enne muore infarto cardiaco veneziano
Ambulanza (Foto di Pavel Danilyuk da Pexels)

Ieri è stata una domenica pomeriggio funestata nel Veneto Orientale per altri due gravissimi episodi di cronaca, che si aggiungono all’incidente in mare avvenuto nella mattinata e che ha visto la morte di un 51enne nelle acque di Eraclea.

Nel pomeriggio a Jesolo un bimbo di 6 anni è stato colpito alla testa da un’auto. Trasportato d’urgenza prima all’ospedale a San Donà e poi trasferito in elicottero a Treviso, vista la giovanissima età, non sarebbe però grave. La stampa locale ha raccontato che sarebbe scappato dalle mani dei genitori tagliando la strada ad un’auto in corsa nel centro del comune.

Il secondo incidente a Passarella di San Donà dove un 17enne si è sentito male giocando a calcio, nulla da fare per lui che è morto quasi subito. La tragedia sotto gli occhi attoniti degli amici che pensavano di trascorrere una tranquilla domenica di sport insieme.

Leggi anche —> Dramma familiare: aggredisce la moglie e si toglie la vita

Ennesima tragedia nel veneziano, nulla da fare per Christian

17enne muore infarto cardiaco veneziano
Campo da calcio (Foto di Markus Spiske da Pexels)

Leggi anche —> Ragazza muore a soli 16 anni: investita da un’amica coetanea senza patente

Nel tardo pomeriggio di ieri, a Passarella di San Donà, ha perso la vita Christian Bottan. Secondo le prime informazioni fornite dai testimoni, il ragazzo stava giocando a calcio nell’oratorio parrocchiale quando ha accusato un improvviso malore.

Subito soccorso dall’allenatore e dal padre che si trovava negli spalti a guardarlo, è stato trasportato poi in ospedale, dove i medici hanno cercato di salvargli la vita ma senza esito positivo. Sembra che potrebbe essergli stato fatale un arresto cardiaco.

17enne muore infarto cardiaco veneziano
Letti d’ospedale (Pexels)

Christian stava frequentando il quarto anno di Ragioneria a San Donà. L’intero paese adesso è sotto choc, nessuno si capacita ancora di questa morte così improvvisa visto la giovane età del ragazzo che non aveva mai accusato segni di affaticamento che potessero far pensare ad un infarto. La data dei funerali non è ancora stata comunicata.