Adolescente effettua una scoperta agghiacciante durante una passeggiata: indagano i carabinieri

I carabinieri stanno indagando dopo il ritrovamento di un cadavere carbonizzato nelle campagne di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa.

Carabinieri
Carabinieri (marcodotto – Adobe Stock)

Agghiacciante scoperta nelle campagne di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa, dove ieri sera è stato rinvenuto il cadavere carbonizzato di un uomo. A scoprirlo, durante una passeggiata in zona, una 17enne che è subito rientrata in casa avvisando i genitori. Tornata sul posto insieme al padre, sono state allertate le forze dell’ordine. I carabinieri hanno avviato le indagini per capire cosa possa essere accaduto ed identificare il corpo.

Pisa, cadavere carbonizzato di un uomo rinvenuto dietro una siepe: indagano i carabinieri

Nella serata di ieri, domenica 25 luglio, un cadavere carbonizzato è stato trovato dietro una siepe nelle campagne di San Giuliano Terme, comune in provincia di Pisa.

Carabinieri rinviano a giudizio
Carabinieri (Getty Images)

A fare la drammatica scoperta, riporta la redazione di Fanpage, una ragazza di 17 anni che stava passeggiando in zona con i suoi cani. Alla vista del corpo, la 17enne è corsa a casa raccontandolo ai suoi genitori. Il padre, per verificare le parole della figlia, si è recato sul posto insieme alla giovane ed ha poi chiamato le forze dell’ordine.

Leggi anche —> Dramma familiare: aggredisce la moglie e si toglie la vita

Sul luogo del ritrovamento sono arrivati i carabinieri. I militari dell’Arma hanno avviato tutti gli accertamenti e le indagini per chiarire i contorni del giallo ed identificare il corpo. Dai primi riscontri, riferisce Fanpage, pare che il corpo possa appartenere ad un uomo circa 40 anni di nazionalità straniera, circostanza ancora da confermare dato che l’uomo non aveva con sé i documenti.

Leggi anche —> Donna trovata morta in casa, svolta nelle indagini: fermato il figlio

Da chiarire anche cosa possa essere accaduto. Al momento, gli investigatori non escludono nessuna ipotesi, compresa quella dell’omicidio compiuto in un altro luogo e di un successivo tentativo di distruzione del cadavere. Intorno al corpo, scrive Fanpage, i carabinieri avrebbero rinvenuto più punti di innesco, che potrebbero essere stati utilizzati per eliminare ogni traccia.

Uomo 55 anni muore annegato Porto Tolle
Carabinieri (Getty Images)

A fornire maggiori dettagli sul caso potrebbe essere l’autopsia che sarebbe stata già disposta dall’autorità giudiziaria e dovrebbe essere effettuata nelle prossime ore.