Travolta da un’auto sulla provinciale: morta una bambina di soli 10 anni

È morta la bambina di soli 10 anni travolta da un’auto a Soranzen (Belluno) lo scorso sabato: purtroppo il suo cuore ha smesso di battere.

Soccorsi
Soccorsi (wellphoto – Adobe Stock)

Troppo gravi le ferite riportate dalla piccola Petra. Purtroppo, nonostante gli immediati soccorsi ed il ricovero urgente presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Padova, nulla è stato possibile per salvarle la vita. Il suo cuore ha smesso di battere. Una notizia, quella della morte della bimba di soli 10 anni che ha scaraventato nel più profondo dolore non soltanto la famiglia, ma l’intera comunità.

Belluno, bambina travolta da un’auto muore dopo alcuni giorni dal ricovero

La piccola Petra, di soli 10 anni, investita da un’auto lo scorso sabato, 24 luglio, purtroppo non ce l’ha fatta. Indescrivibile il dolore della famiglia che l’ha vista spegnersi dopo giorni di ricovero in terapia intensiva.

Ospedale
(Richard Revel – Pixabay)

I fatti si sono svolti intorno alle 10 del mattino sulla provinciale 36 tra Soranzen e Toschian, in provincia di Belluno. La piccola è stata investita da una monovolume condotta da una donna la quale, realizzato quanto accaduto, sarebbe stata colpita da un malore. Stando a quanto riporta Il Corriere delle Alpi, la piccola potrebbe aver attraversato la strada per andare alla ricerca del suo cane, il quale poi da solo avrebbe fatto ritorno a casa.

Leggi anche —> Tragico scontro ad un incrocio sulla provinciale: morto 56enne padre di tre figli

Immediata la chiamata ai soccorsi sopraggiunti con l’eliambulanza che hanno provveduto al trasporto d’urgenza della bambina presso l’ospedale di Padova, poi ricoverata nel reparto di terapia intensiva. La famiglia ha trascorso giorni angoscianti ed a supportarla, tutta la comunità riunitasi in preghiera che aveva peraltro fissato per oggi un incontro spirituale, ora trasformatosi in una triste commemorazione in suffragio della piccola.

Leggi anche —> Ragazza muore a soli 16 anni: investita da un’amica coetanea senza patente

Purtroppo per Petra, infatti, non c’è stato nulla da fare: il suo cuore nella serata di ieri ha smesso di battere. Troppo gravi le ferite riportate. Il compito più arduo lo ha avuto il padre che ha dovuto comunicare agli altri figli la tragica notizia.

Sul luogo teatro della tragedia anche i Carabinieri i quali si sono occupati di effettuare tutti i rilievi come da prassi per cercare di comprendere cosa sia effettivamente accaduto. Adesso al vaglio degli inquirenti l’accertamento di ogni eventuale responsabilità da parte della conducente della monovolume.

Carabinieri
Carabinieri (mino21 – Adobe Stock)

I militari dell’Arma, riferisce Il Corriere delle Alpi, nella mattinata di sabato, avrebbero cercato di individuare possibili testimoni. Persone che potrebbero aver visto il percorso compiuto da Petra che l’ha portata dalla sua abitazione alla provinciale.