Juventus, la conferenza stampa di Allegri. Agnelli fa chiarezza sull’eventuale addio di Chiellini

Da poco si è conclusa la prima conferenza stampa di Massimiliano Allegri, che è tornato ad allenare la Juventus: le parole del mister bianconero 

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (GettyImages)

Torna due anni dopo l’addio Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus. Insieme a lui in conferenza stampa c’era il presidente Andrea Agnelli, che ha fatto i complimenti alla Nazionale italiana per la vittoria a Euro 2020. “Gli obiettivi che ci poniamo è arrivare in primavera competitivi in tutte le competizioni. Max sarà alla Juventus per i prossimi 4 anni ed è tornato perché si riconosce nei nostri valori”, con queste parole il presidente della società bianconera ha parlato di Allegri.

Agnelli ha proseguito affermando: Massimiliano Allegri non è stata una scelta di cuore ma crediamo che lui possa aprire un nuovo capitolo della storia della Juventus, è l’allenatore giusto“. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Tokyo 2020, Federica Pellegrini entra nella storia del nuoto battendo ogni record – FOTO

Le parole del mister della Juventus Massimiliano Allegri

Allegri
Massimiliano Allegri e Cristiano Ronaldo (GettyImages)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Olimpiadi, nuova medaglia di bronzo per l’Italia

Massimiliano Allegri ha esordito dicendo: “Per me è come se fosse la prima volta, sono un po’ emozionato e in difficoltà”. A proposito della squadra il mister ha detto: “Ronaldo, Chiellini e Bonucci devono dare l’esempio ai più giovani di cosa sia la Juventus a coloro che non l’hanno ancora capito”. 

Su Cristiano Ronaldo il nuovo allenatore ha detto: “Sono stato contento di incontrarlo di nuovo dopo due anni. E gli ho detto che quest’anno ha una responsabilità maggiore soprattutto perché ha 36 anni. Ci sarà una gestione diversa per tutti i giocatori. Sarà un anno importante anche per Paulo Dybala che si è presentato in ottime condizioni fisiche e anche mentalmente. L’anno scorso non ha fatto un’annata straordinaria e quest’anno ha la possibilità di fare bene. Dopo Chiellini, lui sarà il capitano della Juventus visto che Bonucci è andato e ritornato. Ho trovato un grande entusiasmo tra i ragazzi. Potremo fare un’ottima stagione”. 

Sui nuovi giocatori Allegri ha dichiarato: “L’anno scorso Rabiot ha fatto solo tre gol e quindi deve farne molti di più. Ho la fortuna che in questa squadra ci sono tanti giocatori che hanno i gol nelle gambe. Alla fine del campionato bisogna fare, come dico sempre, 75 gol, che devono essere realizzati in maggior parte dalle punte ma anche dai centrocampisti e dai difensori.   

Sull’obiettivo della Champions League: “La Champions League deve essere un desiderio da parte di tutti. Il primo obiettivo è passare il primo turno poi dagli ottavi bisogna andare avanti per vincerla. Facciamo un passo alla volta. I team più interessanti?Milan, Inter, Napoli e Roma saranno le squadre più interessanti”. 

La teoria del corto muso?L’importante è arrivare con un punticino di vantaggio, non è essenziale vincere lo scudetto con dieci punti di vantaggio”.

Sui rumors sul mancato rinnovo di Chiellini, Andrea Agnelli ha fatto chiarezza: “L’ho sentito lunedì scorso. Gioca con noi da 20 anni. I calciatori escono da due anni ininterrotti. Mi sembra ridicolo interrompere le vacanze per firmare un contratto. Chiellini non è assolutamente un problema“.

Allegri
Massimiliano Allegri (GettyImages)

Sul doppio interesse del Real MadridMassimiliano Allegri ha ammesso: “Diciamo di sì, soprattutto quest’anno. Infatti devo ringraziare Real e presidente per l’opportunità che mi avevano dato, ma dopo le mie riflessioni ho scelto la Juve. E’ stato anche un gesto d’amore. Credo molto della squadra. Una squadra divertente da allenare, ma poi bisogna vincere, che è la cosa più importante”.