Abusi e violenze in una struttura psichiatrica: arrestate 5 persone

Scoperto dai carabinieri l’orrore che da mesi si consumava ai danni di persone con disabilità psichica in una struttura socioassistenziale di Serradifalco, in provincia di Caltanissetta     

Orrore in una struttura socioassistenziale per disabili psichici
(Photo by Lauren DeCicca/Getty Images)

Un incubo finalmente finito quello degli ospiti ricoverati in una struttura psichiatrica di Serradifalco, in provincia di Caltanissetta. Cinque sono state le ordinanze cautelari nei confronti dei titolari e dei lavoratori della struttura socioassistenziale che sono accusati, a vario titolo, di pesanti e deprecabili condotte nei confronti dei propri pazienti.

L’inchiesta, disposta dalla Procura di Caltanissetta e condotta dai Carabinieri del Gruppo Tutela della Salute di Napoli e dai militari del Comando provinciale Carabinieri di Caltanissetta, ha portato alla luce gli orrori che venivano compiuti, da mesi, ai danni degli ospiti della struttura con disabilità psichica. Un tormento giunto finalmente al capolinea proprio questa mattina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Esplosione in uno dei parchi chimici più grandi d’Europa

Caltanissetta: orrore in una struttura socioassistenziale

Orrore in una struttura socioassistenziale per disabili psichici
(Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragico scontro ad un incrocio sulla provinciale: morto 56enne padre di tre figli

Titolari ed infermieri sono dunque accusati di aver esercitato ogni genere di violenza nei confronti delle 9 persone ricoverate presso la struttura socioassistenziale. I cinque criminali, uno dei quali già in carcere, due invece agli arresti domiciliari e due cui è stato disposto il divieto di esercizio della professione per un anno, sono quindi indagati a vario titolo sulla condotta messa in atto.

Le accuse a loro carico sono di presunta violenza sessuale aggravata, percosse e maltrattamenti, abbandono di incapaci e somministrazione abusiva di farmaci. Un elenco di scelleratezze, quindi, davvero sconcertante da parte di chi dovrebbe piuttosto assistere e tutelare la salute dei propri pazienti e non danneggiarla.

Quello scoperto dai carabinieri del Nas di Ragusa, insomma, è un dramma consumato nell’arco di parecchi mesi. Le nove vittime hanno dovuto subire inermi questo genere di violenze senza avere alcuna possibilità di difendersi. Nel frattempo, la struttura in questione è stata posta sotto sequestro.

Orrore in una struttura socioassistenziale per disabili psichici
(Getty Images)

Un ennesimo caso, dunque, di abuso nell’esercizio della professione che ricade purtroppo nei confronti dei più vulnerabili. Si attendono i successivi risvolti delle indagini.