“Il pranzo è servito”, Flavio Insinna si sente male: “Ho un mancamento”, paura in studio

La puntata di ieri è stata all’insegna del divertimento ma una telefonata ha minato la stabilità del conduttore che ad un certo punto è crollato.

Flavio Insinna mancamento studio panico dettagli
Ginevra Francesca Pisani e Flavio Insinna (Foto Instagram)

“Il pranzo è servito” è un quiz televisivo italiano a premi ideato da Corrado e Stefano Jurgens e andato in onda su Canale 5 per la prima volta nel 1982. Dal 28 giugno invece è in corso il reboot della storica trasmissione su Rai 1 sotto la guida di Flavio Insinna che porterà allegria durante l’estate di molti italiani.

Una lode allo show è arrivata nei giorni scorsi anche da Maurizio Costanzo all’interno della sua rubrica “Domande & Risposte” che cura per il settimanale Nuovo Tv:

Mi sembra che l’esperimento più riuscito della stagione sia aver tolto dai bauli della memoria Il pranzo è servito, che per anni ha condotto Corrado (e poi Claudio Lippi), per affidarlo a Flavio Insinna”.

Il grande conduttore de “L’Eredità” dunque sta portando avanti il testimone con professionalità e quel suo spirito giocoso che lo contraddistingue, aspetto che è emerso anche ieri nel corso della puntata dove però è accaduto qualcosa di impensabile.

LEGGI ANCHE –> Maurizio Costanzo e la notizia bomba che nessuno si spettava, i dettagli

Flavio Insinna si commuove: “Sarà sempre nel mio cuore”

NON PERDERTI ANCHE –> Stefano De Martino si è sposato, svelata la sposa all’altare – FOTO

Nella puntata di ieri ha vinto la campionessa Maria Rosa, nel corso del gioco però è accaduta una cosa che nessuno si aspettava.

Ha telefonato in diretta infatti la signora Susanna per giocare con la canzone misteriosa. Alla domanda del conduttore da dove telefonasse la risposta secca è stata “Gubbio”.

Flavio al ché ha barcollato un attimo, per poi esclamare a gran voce: “Gubbio? Ho un mancamento…Don Matteo, i miei anni della spensieratezza, mamma mia…”.

Flavio Insinna mancamento studio panico dettagli
Flavio Insinna (Screen video)

E ancora: “Mi ricordo l’estate il caldo quando giravamo in divisa, ma il posto vale tutto. Salutami tutti lì, dici loro ‘ho parlato con Flavio, vi saluta’. Gubbio per me è come Itaca per Ulisse, sarà sempre nel mio cuore”. Lo studio ovviamente si è commosso molto alla vista del mattatore così visibilmente scosso.