Tokyo 2020, il ritiro improvviso e la paura: il motivo scuote la coscienza del mondo

La campionessa si ritira all’improvviso durante i giochi olimpici di Tokyo 2020. Il motivo scuote le coscienze di tutto il mondo. 

Simone Biles ritiro tokyo 2020
Simone Biles (Getty Images)

Si apprende con grande sorpresa e dispiacere da parte dei suoi sostenitori sparsi in tutto il globo, nel corso dello svolgimento dei Giochi Olimpionici di Tokyo 2020, il decisivo abbandono della finale individuale da parte del più potente esempio di manifesta fragilità degli ultimi tempi. Dopo aver sentenziato il suo ritiro per la gara a squadre nella giornata di ieri, la decisione intrapresa oggi, 28 luglio, da parte dell’imbattibile ginnasta statunitense, ha infine lasciato in diretta il suo seguito scosso ed attonito.

Si manifesta come un triste ma altrettanto coraggioso destino quello della campionessa statunitense di ginnastica artistica, la ventiquattrenne Simone Biles. La pluripremiata campionessa alle Olimpiadi di Rio 2016, ha appena intrapreso, e senza ombra di dubbio, il salto più pericoloso della sua carriera.

Leggi anche —>>> Le ginnaste tedesche alle Olimpiadi sorprendono con una presa di posizione importante

Tokyo 2020, il ritiro improvviso e la paura: il motivo scuote la coscienza del mondo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DOMINIQUE ANTIGLIO (@besophrolondon)

Potrebbe interessarti anche —>>> Tokyo 2020, Federica Pellegrini male la finale, Burdisso di bronzo nei 200 farfalla

Il motivo della scelta intrapresa dalla campionessa risiederebbe nel non voler più dare per scontato quelle che sono attualmente le sue priorità individuali. Un eco che si afferma, con il passare delle ore, come una grande lezione per l’intero globo. Unito ad assistere in queste ore allo svolgersi dei giochi olimpionici. “Devo mettere da parte il mio orgoglio“, ha ammesso pubblicamente in conferenza stampa l’atleta. Conosciuta fino ad oggi per essere stata la prima nella storia delle olimpiadi ad essersi aggiudicata, con indomita costanza, impegno e devozione per la sua disciplina nel corso della sua vita, la vittoria di ben cinque titoli mondiali.

Devo fare ciò che è giusto per me e concentrarmi sulla mia salute mentale“, ha voluto concludere Simone inviando un bacio al suo caloroso e comprensivo pubblico. In modo da “non compromettere la mia salute e il mio benessere. E’ per questo che ho deciso di fare un passo indietro“. In seguito alla sua performance al volteggio, la campionessa ha spiegato il perché della sua impossibilità a proseguire.

Simone Biles ritiro tokyo 2020
Simone Biles (Getty Images)

Non ho più fiducia in me stessa come prima. Sono un po’ più nervosa adesso quando salgo in pedana“. Un dolore che affonda le sue radici nel profondo del suo animo, quello per non poter andare avanti, ma stavolta più che agli altri, per cui ha voluto spingersi al limite fino a questo momento, vuole pensare a quello che è realmente il suo bene.