Tragico incidente stradale provoca 4 morti: il risultato dell’alcoltest

La collisione mortale tra una vettura e un camion cisterna è avvenuta lo scorso lunedì sera (26 luglio) sulla RD 930, a Roye. 

Incidenti stradali Treviso Venezia morti 2 giovani
Incidente stradale (Foto di Gianni Crestani da Pixabay)

Drammatico incidente stradale nel dipartimento della Somme, nell’Alta Francia. Ad annunciarlo sono media locali. Secondo quanto riportano le fonti ufficiali la collisione mortale è avvenuta la scorsa settimana; lunedì sera 26 luglio, quando una macchina ha iniziato a sbandare, andandosi a scontrare violentemente contro un camion cisterna. L’autocarro trasportava 24 tonnellate di acetato di vinile. L’impatto è stato violentissimo e ha provocato la morte di 4 persone. A seguire maggiori dettagli.

LEGGI ANCHE >>> Incidente mortale ad alta quota: escursionista 70enne precipita nel vuoto

Avvio alla perizia storico-incidentologica

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Estefânio (@baionnetta)

Proseguono le indagini per determinare con certezza dinamiche e circostanze esatte dell’incidente avvenuto lo scorso lunedì sera (26 luglio) sulla RD934, nei pressi di Roye. Secondo i primi elementi, l’automobilista a bordo del veicolo ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro un camion cisterna. Il bollettino segna 4 morti. Tra le vittime vi è la conducente della macchina incidentata, 51 anni; i suoi due figli, rispettivamente di 18 e 7 anni; e la figliastra, 18 anni.

Stando a quanto riporta il notiziario locale Courrier Picard, l’automobilista aveva un tasso alcolemico di 2,52 grammi per litro di sangue, cinque volte superiore lo standard autorizzato; durante la conferenza stampa il sostituto procuratore ha tuttavia precisato ai giornalisti il carattere provvisorio della perizia tossicologica: l’inchiesta resta aperta per ulteriori accertamenti in merito. L’analisi del tachigrafo digitale dell’automezzo pesante, il dispositivo consente di calcolare velocità e tempo di guida del mezzo, ha inoltre stabilito che “l’autocarro viaggiava sul proprio asse rispettando i limiti di velocità”.

La perizia tossicologica è ancora in fase di analisi.” ha dichiarato il sostituto procuratore Anne-Laure Sandretto citato da Courrier Picard. Riguardo all’autocarro, “l’esame del tachigrafo ha permesso di stabilire che il camion stava viaggiando sul proprio asse rispettando i limiti di velocità [… inoltre] nessuna testimonianza umana evoca guida pericolosa da parte del conducente, il quale aveva pienamente rispettato i tempi di guida”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Sparatoria al cinema: morta giovane star di TikTok

Incidente mortale, due feriti
Incidente (Pixabay)

Il procuratore ha asserito l’avanzamento della perizia storico-incidentologica per confermare o negare la pista della guida in stato di ebbrezza della donna al volante dell’automobile.

Fonte Courrier Picard