Green Pass obbligatorio, la decisione: scuola, studenti universitari e trasporti

Il Consiglio dei Ministri ha stabilito che il Green Pass sarà obbligatorio per il personale scolastico, gli studenti universitari e per i viaggi a lunga percorrenza.

Green Pass
(Karyna – Adobe Stock)

Il Cdm nella seduta di ieri ha stabilite le nuove regole relative al Green Pass. Il certificato sarà obbligatorio per personale scolastico, gli studenti universitari e per i viaggi a lunga percorrenza. Quanto al periodo in cui entreranno in vigore le nuove misure bisognerà attendere: di certo le modifiche saranno operative, però, da settembre. Appianate le divergenze fra le forze politiche.

Green Pass obbligatorio, la decisione del Cdm: personale scolastico, studenti universitari e viaggi

Una seduta lunga e non priva di scontri quella del Cdm tenutasi ieri, all’esito della quale è stato ampliato il raggio di obbligatorietà del Green Pass.

viaggi nuovo trend
(Getty Images)

Con ogni probabilità a partire da settembre personale scolastico, studenti universitari e soggetti che vogliono compiere viaggi a lunga percorrenza dovranno possedere il certificato. Un percorso decisionale tortuoso quello del Governo, che però alla fine ha portato alla tanto attesa decisione.

Leggi anche —> Covid-19, monitoraggio Iss: salgono ancora l’Rt e l’incidenza dei casi

Stando a quanto riporta la redazione di Fanpage, l’Esecutivo di Mario Draghi ha optato per un allungamento dei tempi, per dar modo alle categorie coinvolte di adattarsi e soprattutto per non scombussolare le ormai programmate vacanze degli italiani. Il settore trasporti avrebbe potuto collassare con una scelta di tal tipo.

Leggi anche —> Vaccini anti-covid, i giovani trainano la campagna: si spera ne “l’effetto Decreto”

In sintesi si è, quindi, deciso che da settembre tutto il comparto scuola – alunni esclusi- dovranno vaccinarsi. Quanto alle università, invece, l’obbligo sorgerà anche in capo agli studenti. Una scelta motivata con la necessità di tornare alle lezioni in presenza ed eliminare la Dad.

Anche per i trasporti le regole cambieranno. Treni, aerei e quant’altro per le lunghe percorrenze richiederanno il possesso del Green Pass. Anche per traversare lo stretto di Messina bisognerà avere il certificato perché effettua spostamenti tra due regioni differenti. Quanto ai bus, solo per quelli che valicano i confini di più di due regioni, per non creare disagi.

Scuola
(pololia – AdobeStock)

Contestualmente, con l’inserimento dell’obbligo del Green Pass però, verrà aumentata la capienza. Stando a quanto riporta Fanpage si passerà all’80% rispetto all’attuale metà.