Truffa green pass, attenzione a chi aprite la porta di casa

Ormai è ufficiale, il green pass da ieri 6 agosto 2021, farà parte costantemente delle nostre vite. La certificazione verde servirà per fare quasi tutto per cui attenti alle truffe. 

Covid curarsi casa ministero salute
Vaccino anti-Covid (Getty Images)

Ma dove vai se il green pass non ce l’hai? Ormai quasi da nessuna parte! Da ieri 6 agosto 2021, il certificato verde è diventato l’unico mezzo per poter vivere tra la gente. Si è discusso tantissimo su questo provvedimento ma ormai i giochi sono fatti ed è necessario per fare determinate attività.

Il green pass è l’unico lasciapassare per accedere ai servizi di ristorazione al chiuso, spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive; musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; concorsi pubblici.

Si ottiene con il vaccino (almeno la prima dose), un tampone antigenico o molecolare effettuato 48 ore prima dell’evento, se si è guariti dal covid-19.

POTREBBE INTERESSATI ANCHE —-> Hong Kong, la decisone degli Usa infervora la Cina: “Mosse politiche vergognose”

Impazza la corsa al green pass, truffe in atto

Green Pass
(arrarorro – Adobe Stock)

POTREBBE INTERESSATI ANCHE —-> CNN licenzia tre dipendenti no vax: “politica di tolleranza zero”

Dal momento che il green pass è l’unico mezzo per poter accedere alla vita sociale, le menti più irrequiete stanno già mettendo a segno diversi colpi.

La vicenda si è svolta a Pescara e le vittime sono due anziani signori di 90 anni (come riportano i colleghi de il Giornale.it). I truffatori pensavano di fare un colpo facile, ma l’astuzia dell’anziana nonnina li ha messi in fuga.

I truffatori si sono finti medici dell’ospedale dell’Aquila, hanno bussato alla porta dei due anziani ed hanno chiesto di visionare la documentazione che attestava l’avvenuta vaccinazione anti Covid-19 così da poter rilasciare il tanto agognato green pass.

La nonnina però, insospettiva dall’atteggiamento dei due, ha cercato di mandarli via ma questi opponevano resistenza. I truffatori si sono dati alla fuga solo quando alcuni vicini degli anziani si sono avvicinati per capire cosa stesse succedendo, dal momento che la 90enne sembrava scossa.

I criminali si sono dati alla fuga in sella alla loro moto facendo perdere le loro tracce.

Green Pass
(cristianstorto – AdobeStock)

L’anziana ha denunciato tutto ai Carabinieri del posto. Attenzione a chi aprite la porta di casa.