Colto da un malore mentre nuota nel lago: morto un uomo

Un pensionato di 67 anni è morto annegato nelle acque del lago di Garda a Cisano (Verona) dopo essere stato colto da un malore.

Ambulanza
Ambulanza (ADMC – Pixabay)

Un malore mentre nuotava nelle acque del lago di Garda. Ha perso così la vita un uomo di 67 anni nel pomeriggio di sabato. La vittima si era tuffato nelle acque antistanti la spiaggia di Cisano, frazione di Bardolino (Verona), quando ha iniziato a sentirsi male. Alcuni presenti lo hanno soccorso e trasportato a riva, ma quando i sanitari sono giunti sul posto hanno potuto solo constatarne il decesso. Per gli accertamenti del caso sono arrivati anche i carabinieri.

Verona, malore mentre nuota nel lago di Garda: morto un uomo di 67 anni

Dramma a Cisano, piccola frazione del comune di Bardolino, in provincia di Verona. Nel pomeriggio di sabato 7 agosto, un uomo è morto annegato dopo essere stato colto da un malore mentre nuotava nel lago di Garda.

Carabinieri
Carabinieri (Vincenzo De Bernardo – Adobe Stock)

La vittima è Giovanni Andreoli, 67enne residente a Castel d’Azzano ed ex dipendente delle Ferrovie dello Stato ora in pensione. Andreoli, riporta Brescia Today, si trovava sulla spiaggia della località quando avrebbe deciso di fare un bagno. Tuffatosi in acqua, l’uomo si sarebbe sentito male e sarebbe annegato. Alcune persone presenti sulla spiaggia si sono tuffare nelle acque del lago e lo hanno riportato a riva.

Leggi anche —> Scontro tra scooter e monopattino: morto un ragazzo, due feriti gravi

Dopo la segnalazione, sul posto sono arrivati gli operatori sanitari del 118 che hanno proseguito i tentativi di rianimazione. Purtroppo ogni sforzo non ha avuto successo ed i medici si sono arresi dichiarando il decesso del 67enne che sarebbe sopraggiunto, riporta Brescia Today, per arresto cardiocircolatorio.

Leggi anche —> Omicidio in pieno centro: uomo ucciso con una coltellata davanti a moglie e figlie

Intervenuti anche i carabinieri della stazione di Bardolino per gli adempimenti del caso. Dopo aver appurato che la morte dell’uomo è sopraggiunta per cause naturali, riferisce Brescia Today, l’autorità giudiziaria ha firmato il nullaosta per la restituzione della salma ai familiari non disponendo ulteriori accertamenti.

Carabinieri
Carabinieri (Federico – Adobe Stock)

La tragedia ha sconvolto la comunità di Castel d’Azzano, dove il pensionato era residente ed era molto conosciuto.