Colpita da un palo divelto da un’auto: donna muore davanti alle amiche

Una donna di 56 anni è morta a Viverone, in provincia di Biella, dopo essere stata colpita da un palo della luce divelto da un’auto, finita fuori strada.

Ambulanza
Ambulanza (Niko – Adobe Stock)

Una donna di 56 anni ha perso la vita nella tarda serata di ieri a Viverone, in provincia di Biella. La 56enne è stata colpita da un palo della luce divelto da un’auto che, per cause ancora da accertare, è finita fuori strada scontrandosi contro il lampione. Ad assistere alla tragedia le amiche con cui la vittima stava passeggiando che hanno immeditatamente chiamato i soccorsi. Quando i medici del 118 sono arrivati sul porto, però, per la donna non c’è stato nulla da fare. Intervenuti anche i carabinieri ed i vigili del fuoco.

Biella, colpita da un palo divelto da un’auto: donna di 56 anni muore davanti alle amiche

Tragedia nella tarda serata di ieri, mercoledì 11 agosto, a Viverone, piccolo comune di circa 1.500 abitanti della provincia di Biella. Una donna è morta dopo essere stata colpita da un palo della luce in viale Lido.

Vigili del Fuoco
Vigili del fuoco (fotografiche.eu – AdobeStock)

A perdere la vita, Diana Breshka, 56enne residente nel comune del biellese. Stando a quanto riporta la stampa locale e la redazione del quotidiano Repubblica, la 56enne stava passeggiando con alcune amiche sul lungolago, quando improvvisamente un’auto, a bordo della quale viaggiavano almeno due persone, è uscita di strada colpendo un palo dell’illuminazione. Quest’ultimo è crollato centrando in pieno la vittima.

Leggi anche —> Precipita da un ponte tibetano: muore giovanissimo escursionista

Le amiche hanno immediatamente lanciato l’allarme e sul luogo dell’incidente è arrivata un’ambulanza con a bordo il personale medico del 118. Purtroppo a nulla sono valsi gli sforzi dei sanitari che, dopo vari tentativi di rianimazione, si sono arresi dichiarandone il decesso, sopraggiunto sul colpo.

Leggi anche —> Autotrasportatore trovato morto nel suo camion: a lanciare l’allarme il datore di lavoro

Carabinieri
Carabinieri (marcodotto – Adobe Stock)

Intervenuti, oltre ai soccorsi, anche i vigili del fuoco, che hanno rimesso in sicurezza l’area, ed i carabinieri. I militari dell’Arma hanno provveduto ai rilievi e gli adempimenti del caso per ricostruire nel dettaglio la dinamica dell’accaduto. Al vaglio anche le cause che hanno portato la vettura a sbandare finendo successivamente contro il lampione.