Disputa tra Fedez e Salmo: ennesimo capitolo. Le conseguenze del concerto di Olbia

Continua il botta e risposta a distanza tra i due rapper Fedez e Salmo a causa del concerto di quest’ultimo tenuto a Olbia. Le conseguenze ricadute sui commercianti 

Fedez denuncia
Fedez – Instagram

Continua la polemica e lo scontro mediatico tra i due rapper Fedez e Salmo. Per chi si fosse perso i capitoli precedenti, ecco un breve riassunto: Salmo ha organizzato un concerto improvvisato e gratuito a Olbia, inizialmente, a quanto pare, per supportare la Sardegna vessata da continui incendi nelle ultime settimane. Lo spettacolo ha attratto numerose critiche da parte dei colleghi cantanti e musicisti poiché non è stata seguita nessuna delle vigenti norme di sicurezza relative alla situazione di pandemia in corso.

Tra le invettive più aspre all’indirizzo di Salmo è arrivata quella di Fedez che ha detto: “Avete sputato in faccia a migliaia di onesti lavoratori dello spettacolo che quest’anno cercano di tirare avanti con immensi sacrifici rispettando le regole per andare alla pari con i conti”.

LEGGI ANCHE -> Giulia Stabile, dopo “Amici” confermata in un altro programma di punta di Mediaset

Fedez e Salmo: la polemica continua

Fedez Salmo
Salmo – Instagram

Ne è seguito un botta e risposta a distanza, a mezzo internet, via via sempre più acceso tra i due, fino ad arrivare anche a offese personali. Da un lato Fedez ha rivendicato l’operato della sua iniziativa, “Scena Unita”, che ha aiutato migliaia di lavoratori del settore spettacolo. Dall’altro Salmo ha replicato così: “Gli assembramenti creati dalla finale degli Europei andavano bene, il mio concerto gratuito no. Ora avete una persona con cui prendervela. Non definitevi artisti se poi non avete le p*lle di infrangere le regole”.

Oggi tramite Instagram Stories arriva un’ulteriore risposta del marito di Chiara Ferragni il quale sottolinea come il concerto improvvisato del collega abbia avuto ripercussioni gravi sui commercianti di Olbia, artigiani che si sono visti annullare un evento importante e redditizio.

Queste le sue parole: “Il concerto protesta di Olbia inizia ad avere conseguenze, ed è giusto che a pagare siano altri. Davanti alla voglia di un artista benestante di cantare fortissimo, piccoli commercianti e artigiani di Olbia oggi si sono visti annullare la sagra del mirto. Si tratta di persone meno agiate dell’artista, che avevano necessità di lavorare per portare il cibo a casa. Ma quando si protesta non si guarda in faccia nessuno”.

La vicenda, inoltre, sta prendendo una svolta sempre più grottesca, dalle inferenze politiche. Il sindaco della cittadina, Settimo Nizzi, nega di essere stato informato preventivamente del concerto; nel frattempo la Procura di Tempio Pausania indaga in base alle informative del commissariato e della Capitaneria di porto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Maneskin, Miley Cyrus scrive a Victoria: “Mandami il tuo indirizzo e…”

Tuttavia, l’assessore al turismo di Olbia, Marco Balata, ha condiviso sui suoi social una foto della propria figlia insieme a Salmo; lui stesso è stato immortalato nel backstage insieme a Sebastiano Pisciottu, fratello e manager del rapper. Il fatto suggerisce una connivenza da parte dell’amministrazione comunale.

Fedez Salmo
Fedez – Instagram Stories

L’ultima polemica di Fedez è verso gli artisti che hanno difeso Salmo. A loro dice: “Replicate le gesta del vostro beniamino, chiamate un vostro amico assessore di Forza Italia e fatevi fotografare con l’hastag Forza Italia e elezioni 2021. Così avrete il vostro protesta starter pack pronto per voi”.