Caldo e afa, il meteo: cosa succederà nelle prossime ore

Se qualcuno stava pensando che l’estate è agli sgoccioli si sbaglia di grosso. Cosa succederà nelle prossime ore in Italia.

meteo week end previsioni
Nelle prossime ore il caldo afoso non abbandonerà il Paese. Ecco cosa accadrà in Italia (Gettyimages)

Il fresco degli ultimi giorni, forse, ci ha fatto pensare che l’afa di ferragosto ci avesse abbandonati. E’ vero, ma non per molto.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Accadde oggi, 20 Agosto. Nasce la cantante Arisa, plurivincitrice del Festival di Sanremo

Il meteo: cosa accadrà nelle prossime ore in Italia

Meteo week end previsioni
Lucifero torna a tormentare gli italiani. Ancora caldo e afa su tutto il Paese ma non per molto (Gettyimages)

Abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Sull’Italia, specialmente al centro nord, dopo io giorno di Ferragosto le temperature si sono fatte più miti e l’aria respirabile. A molti era sembrata come la fine della bella stagione.

Non è così. Questo fine settimana sull’Italia torna il grande caldo con temperature torride specialmente nelle regioni del sud. L’anticiclone africano Lucifero si abbatte nuovamente sul Bel Paese e la colonnina di mercurio sfiorerà ancora una volta i quaranta gradi.

Ma non per molto. I metereologi precisano che al centro-nord già domenica sera potrebbero esserci temporali sparsi. La situazione però non cambia a sud e sulle isole dove il caldo africano non darà tregua.

Gli esperti raccomandano di non uscire nelle ore più calde, di bere molta acqua e consumare cibi leggeri. Una raccomandazione molto importante specialmente per gli anziani e i bambini molto più sensibili alle alte temperature.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Serie A, continua la lite furibonda fuori dal campo: la contro-risposta del fantasista

Una sorpresa a metà della prossima settimana con temporali sparsi anche nelle regioni contro-meridionali. Tuttavia il grande caldo spaventa molto le istituzioni specialmente per il pericolo di incendi.

Nelle scorse settimane centinaia di ettari di terreno sono andati in fumo in Sicilia, Sardegna e Calabria. La mano dell’uomo complice le alte temperature hanno prodotto risultati devastanti con terreni devastati dalle fiamme e animali arsi vivi.

Si raccomanda, dunque, di essere molto attenti e di non gettare mozziconi di sigarette fuori dal finestrino delle automobili. Si tratta di un piccolo gesto di responsabilità a vantaggio dell’ecosistema. Salvaguardare l’ambiente e la vita deve essere una priorità.