Vaccini anti-Covid, cosa ha detto il presidente Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella parla di vaccini anti-Covid durante il meeting di Comunione e Liberazione a Rimini.

Accadde oggi
Sergio Mattarella – GettyImages

La libertà è un bene in ogni continente“. A dirlo è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al meeting di Comunione e Liberazione oggi a Rimini.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Ischia, la terribile esperienza dei clienti di un hotel: cosa è successo

Mattarella: “Il vaccino è un dovere”

Vaccino
(Getty Images)

La responsabilità comincia da noi. Vaccinarsi è un dovere non in obbedienza a un principio astratto, ma perché nasce dalla realtà concreta che dimostra che il vaccino è lo strumento più efficace di cui disponiamo per difenderci e per tutelare i più deboli e i più esposti a gravi pericoli“.

Non ha dubbi il presidente della Repubblica Sergio Mattarella: vaccinarsi è un dovere. Le sue parole sono incisive. Secondo il Capo dello Stato non ci sono vie d’uscita dalla pandemia. L’unica soluzione è fidarsi della scienza per difendere e tutelare i più deboli e i più esposti al pericolo.

Un atto di amore nei loro confronti, come ha detto pochi giorni fa Papa Francesco“, ribadisce Mattarella citando anche il Santo Padre che nel video messaggio ai popoli sulla campagna di vaccinazione contro il Covid-19 di qualche giorno fa aveva precisato che il vaccino “è un modo semplice ma profondo di promuovere il bene comune e di prenderci cura gli uni degli altri, specialmente dei più vulnerabili“.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Chef morto a New York: dopo due anni la confessione incredibile

Poi il Capo dello Stato ha augurato buon lavoro ai giovani volontari presenti in platea. Non prima però di specificare che “l’Unione europea si deve fare motore di un nuovo sviluppo nei nostri Paesi. Uno sviluppo equilibrato e sostenibile“.

In questi giorni in Italia, a causa della variante Delta, più contagiosa di quella alfa, il numero dei positivi è in crescita. A preoccupare maggiormente però sono le ospedalizzazioni.

I posti letto nei reparti covid e in terapia intensiva in alcune regioni, come Sicilia, Sardegna e Calabria, sono in esaurimento. Un richiamo alla responsabilità e al senso civico quella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che in questo momento è più che mai necessario.