Incendio a Milano, tra gli abitanti il grande cantante

Nel grattacielo di Via Antonini nel quale è divampato oggi il pericolosissimo incendio risiedeva il noto cantante italiano. I dettagli.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (andrea – Adobe Stock)

Nell’edificio conosciuto come ‘Torre dei Moro’ si è alzata un’alta colonna di fumo nero e sono state subito evacuate tutte le famiglie residenti.

E’ dal quindicesimo piano che è partito il rogo e in brevissimo tempo ha divorato la facciata e poi l’intero grattacielo.

L’incendio si è sviluppato alle 17:36 del 29 agosto al civico 32 di via Antonini, dove vivono circa 60 famiglie tra cui il noto cantante italiano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —–> “Il Mondo di Patty” vi ricordate di Giusy? Oggi ha 28 anni, com’è diventata FOTO

Il cantante vittima dell’incendio di via Antonini

Mahmood
Mahmood Festival di Sanremo 2019 (GettyImages)

Stando a quanto hanno spiegato i soccorritori Mahmood risiedeva al nono piano del grattacielo ed è stato uno dei primi a lasciare casa nel momento in cui è divampato l’incendio, mettendosi subito in salvo.

Prima del maxi rogo, come si può notare dalle Instagram Stories, il cantante si trovava in casa insieme a due suoi amici e colleghi: si tratta di Arashi, nome d’arte per Riccardo Schiara, e Camilla Magli.

Tutti e tre, dunque, hanno lasciato subito l’appartamento sito al nono piano, dunque a un piano inferiore rispetto a quelle in cui è divampato l’incendio.

Grande spavento per Mahmood così come per tutti gli abitanti dell’edificio.

Fortunatamente il maxi rogo non avrebbe portato conseguenze e tutti gli abitanti si sono tratti in salvo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —–> “Schianto”: Giorgia Rossi osa, mini shorts e stivali in pelle. Il fisico pazzesco cattura i fan – FOTO

Mahmood
Mahmood Eurovision Song Contest (GettyImages)

Si aspettano le prossime ore per capire meglio gli sviluppi di quanto accaduto. Una ragazza vittima dell’incendio ha spiegato“Io ero in terrazzo, abito ad in piano medio alto e ho visto arrivare dei calcinacci infuocati da sopra. Ho alzato lo sguardo e ho visto che in alto c’erano delle fiamme e ho chiamato i vigili del fuoco che mi hanno detto di uscire subito”.