Ambra Lombardo indossa un body nero di pizzo, sensualità che ti manda al manicomio – FOTO

L’insegnante Ambra Lombardo ha condiviso su instagram una foto dove indossa un body nero sensuale 

Ambra Lombardo
Ambra Lombardo-foto instagram

La Lombardo ha condiviso una foto molto sensuale dove indossa un body sexy di pizzo nero. Si mette in posa seduta e guarda un punto fisso. In testa ha della paglia, la foto è iconica. Nella didascalia scrive:”Goethe diceva che la mia terra è una fucina di talenti. Che qui dimora il Genius Loci. Siciliani all’opera”. Si trattava di uno shooting particolare a cui ha partecipato la bella Lombardo.

LEGGI ANCHE>>>I Maneskin conquistano il mondo: accaduto l’impensabile, momento incredibile

Ambra Lombarda in Sicilia per vacanza e lavoro

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Barbara D’Urso non se l’aspettava, ora è veramente finita. Che flop per la conduttrice

La bella Lombardo si trova al momento in Sicilia sia per godersi qualche giorno di vacanza, sia per lavorare. Sta scattando molti shooting. Nelle stories instagram riprende alcuni luoghi che ha visitato come la Cattedrale di Palermo e i Quattro Canti. Inoltre è capitata in una sera dove c’erano i fuochi d’artificio e guardandoli ha scritto:”I bummi”. In Sicilia si dice così. Appare in altri shooting ed è semplicemente incantevole, una volta indossa un abito di pizzo bianco lungo nel deserto e un altra volta un body nero sexy mentre cammina per la strada. La Lombardo ha condiviso una foto della famosa testa di Moro siciliana e spiega la storia che c’è dietro, non tutti la sanno.

Lei la spiega:La giovane aspettò che il Moro si addormentasse. La sua pelle d’ambra riluceva ai bagliori della lucerna. Gli occhi di mare lampeggiavano nel buio del talamo. Superba, fulgiada, quieta, ferina, bellissima e regale come una sovrana dell’Altomedioevo. Accecata dal dolore, ferita nell’orgoglio, affamata di vendetta, la siciliana tagliò la testa al Moro. Poi la riempì di terra natia, vi piantò un germoglio di basilico e la espose sul suo balcone”. Una storia alquanto raccapricciante che parla di un tradimento e di una punizione severa.

Ambra Lombardo
Ambra Lombardo-foto instagram

Le teste di Moro in Sicilia si trovano ovunque perché la storia narrata è accaduta nel lontano 1100 a Palermo. E i vasi a forma di Testa di Moro esposti sul balcone ripercorrono la storia del Moro, quando la fanciulla lo esibì sul balcone dentro ad un vaso con il basilico piantato. Da quel momento tutti gli abitanti, vedendo il grande e rigoglioso basilico che era cresciuto, decisero di esporre anche loro dei vasi a forma di testa di Moro.