Scomparsi | Laetitia Czuba, l’auto parcheggiata ed i suoi vestiti in riva al mare

Laetitia Czuba è scomparsa da Frejus (Francia) il 25 settembre del 2012: aveva solo 33 anni quando di lei la sua famiglia non ebbe più alcuna notizia.

Laetitia Czuba
Laetitia Czuba (Chi l’ha visto?)

Conduceva una vita ordinaria Laetitia Czuba. Lavorava alle poste e viveva in una casa vicina a quella dei suoi genitori. Per un periodo frequentò la scuola della gendarmeria francese, nella quale però decise poi di non arruolarsi. Nel tempo libero, invece, insegnava nuoto. Tutto procedeva nella completa normalità fino al settembre del 2012.

Il 25 era un giorno come tanti, o almeno fino a sera. Laetitia aveva incontrato un’amica, poi aveva disdetto la cena con un’altra, ed intorno alle 20 chiamò la nonna che viveva in un centro distante 50 km dalla sua Frejus. Le disse che sarebbe passata a farle visita ma così non fu. Da quel momento della 33enne si perse ogni traccia, la sua famiglia ha lanciato numerosi appelli per ritrovarla. Tutti rimasti inascoltati.

Laetitia Czuba scomparsa da Frejus (Francia) il 25 settembre del 2012

Viveva a Frejus (Francia), Laetitia Czuba, e la sera del 25 settembre del 2012 chiamò sua nonna che abitava a Grasse annunciandole che sarebbe andata a farle visita. Purtroppo così non fu.

Smartphone
(Pexels – Pixabay)

La ragazza, salì in auto ma invece di fermarsi proseguì il suo viaggio fino a raggiungere Ventimiglia (Imperia). Stando a quanto riporta la redazione di “Chi l’ha visto?” Laetitia imboccò l’autostrada contromano dirigendosi verso Genova. Numerose le chiamate alla Polizia da altri utenti della strada che denunciarono la follia in atto.

Leggi anche —> Scomparsi | Alain Coheur e Fabrice Poirot, svaniti durante una traversata in barca

Una pattuglia della Stradale si lanciò all’inseguimento della giovane, ma purtroppo non riuscirono a fermarla. L’auto della 33enne venne poi ritrovata a Bordighera chiusa e con i fari accesi in prossimità di una struttura ricettiva, nella quale però pare lei non fosse mai stata. Proprio lì, sarebbe stata ripresa da una telecamera di videosorveglianza che la vedeva scavalcare una recinzione e raggiungere il mare. Proprio sulla battigia sarebbero stati trovati alcuni suoi indumenti.

Leggi anche —> Scomparsi | Antonino Casola, un solo indizio rinvenuto in mezzo al mare

Le indagini si rivolsero immediatamente ad un possibile gesto estremo della donna. I sommozzatori, però, scandagliarono tutta la zona circostante senza rinvenire alcunché. Gli inquirenti scoprirono che Laetitia intorno alle 21:30 del 25 settembre, durante una sosta fatta in autostrada, avrebbe effettuato una chiamata a quello che allora era il suo “compagno” dicendogli di essersi persa. Nel corso della giornata, la coppia si era scambiata diversi messaggi, eppure pare che una settimana prima della scomparsa – riporta la redazione di “Chi l’ha visto?”- Laetitia fosse stata contattata dalla moglie dell’uomo che le aveva detto di non farsi mai più sentire.

Purtroppo le ricerche non condussero ad alcun risultato. Neppure l’impegno della famiglia, recatasi personalmente a Bordighera, riuscì a restituire un quadro nitido della vicenda.

Spiaggia
(4lb – Pixabay)

Di Laetitia si perse, dunque, ogni traccia. Nonostante i numerosi appelli dei suoi familiari, sulla scomparsa della 33enne non si è mai saputa la verità.