Tragedia durante i mondiali di enduro: muore pilota di 50 anni

Un pilota olandese di 50 anni è deceduto nella serata di ieri mentre prendeva parte ai mondiali di enduro che si stanno svolgendo in provincia di Pavia.

Enduro
(rihaij – Pixabay)

Drammatico incidente nella serata di ieri durante il mondiale di enduro che si sta svolgendo in questi giorni sulle colline della provincia di Pavia. Un pilota olandese di 50 anni ha perso la vita mentre prendeva parte ad una delle prove della manifestazione. La vittima ha perso il controllo della sua moto che è terminata in una scarpata. Una caduta che non gli ha lasciato scampo. Sul posto sono intervenuti i soccorsi, i vigili del fuoco e la polizia stradale.

Pavia, tragedia durante i mondiali di enduro: pilota finisce in una scarpata e perde la vita

Nella serata di ieri, martedì 31 agosto, un pilota ha perso la vita durante una delle prove della 95esima edizione della ”Sei giorni di enduro”, il mondiale che si disputa tra le colline della provincia di Pavia.

Vigili del Fuoco
Vigili del fuoco (fotografiche.eu – AdobeStock)

La vittima è Arnold Staal, pilota 50enne della Ktm che stava prendendo parte alla manifestazione. Staal, secondo quanto ricostruito, come riporta la stampa locale e la redazione de Il Giorno, per cause ancora da accertare, avrebbe perso il controllo della sua moto che è terminata in una scarpata, nel territorio di Bagnaria. Gli organizzatori, non vedendo il pilota arrivare al check point, hanno fatto scattare l’allarme.

Leggi anche —> Esce di strada con la moto e finisce in un fosso: muore giovane agente di polizia locale

Sul posto sono arrivati i sanitari ed i vigili del fuoco che hanno rinvenuto il corpo ormai senza vita del 50enne nella scarpata. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei soccorritori che hanno potuto solo constatarne il decesso.

Leggi anche —> Spaventoso scontro tra cinque veicoli: morta una donna, gravissima la figlia

Intervenuti anche gli agenti della Polizia Stradale che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso per ricostruire con esattezza la dinamica della tragedia. Dai primi riscontri, riporta Il Giorno, pare che il pilota possa essere stato colpito da un malore alla guida che gli avrebbe fatto perdere il controllo della moto, poi terminata nella scarpata.

Polizia
Polizia (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

La competizione, che terminerà il prossimo 4 settembre, nonostante l’incidente, proseguirà regolarmente anche nella giornata di oggi. Gli organizzatori, come si legge in un post, pubblicato sulla pagina Facebook dell’evento, hanno stabilito un minuto di silenzio prima dell’inizio della terza giornata della manifestazione.